Detrazioni fiscali sull’efficienza energetica confermate anche per il 2015

Anche per il 2015 è stato confermato il bonus fiscale sull’efficienza energetica, che permette di ottenere una detrazione fiscale per interventi volti a migliorare l’efficienza energetica di edifici esistenti. Il governo ha infatti deciso di prorogare fino al 31 dicembre del 2015 la detrazione fiscale al 65% in favore delle riqualificazioni energetiche degli edifici.

Gian Luca Galletti, il Ministro dell’Ambiente, ha confermato agli Stati Generali dell’Efficienza Energetica gli Eco Bonus per il 2015, sottolineando l’importanza di trasformare tali incentivi in un intervento strutturale. Secondo quanto dichiarato dalla stesso Ministro, fino ad ora infatti gli stanziamenti concessi sono risultati inferiori rispetto al gettito fiscale generato dagli stessi eco bonus e si sono mostrati pertanto un’iniziativa estremamente vantaggiosa sia per lo Stato che per le famiglie, senza tralasciare ovviamente i risvolti positivi in favore dell’ambiente e delle generazioni future.

Chi sono i beneficiari e in cosa consistono le detrazioni fiscali per il risparmio energetico

Le detrazioni fiscali sull’efficienza energetica consistono nella concessione di una detrazione dall’IRES o dall’IRPEF per la realizzazione di interventi indirizzati ad aumentare il livello di efficienza di edifici già esistenti, dotati di un impianto di riscaldamento. Possono usufruire delle detrazioni tutti i contribuenti, siano essi persone fisiche, imprese, professionisti o società, che eseguono tali lavori su edifici esistenti posseduti o detenuti.

Secondo quanto stabilito dalla legge finanziaria del 2007, le detrazioni sono concesse per:

  • interventi finalizzati a ridurre il fabbisogno energetico necessario al riscaldamento dell’intero edificio
  • miglioramento dell’efficienza termica dell’involucro degli edifici, come ad esempio la sostituzione dei serramenti e la coibentazione di solai
  • installazione di pannelli solari
  • sostituzione di vecchi impianti di climatizzazione invernali

Tutte le detrazioni, tranne quella relativa alla riduzione del fabbisogno energetico, si riferiscono sia all’intero edificio che a parti di edificio, ovvero alle singole unità immobiliari. Per tale motivo potrai usufruire della maggior parte delle detrazioni anche se sei il detentore o il proprietario di un singolo appartamento.

A chi bisogna rivolgersi per ottenere le detrazioni fiscali per il risparmio energetico

Se desideri usufruire delle detrazioni fiscali sull’efficienza energetica, devi sapere che il soggetto incaricato dalla legge, a cui dovrai inviare tutta la documentazione necessaria, è l’ENEA. L’ENEA, che ha il compito di svolgere anche un ruolo di assistenza tecnica in favore degli utenti, ha l’incarico di effettuare tutte le verifiche dei requisiti richiesti dalla legge.

ENEA ha inoltre pubblicato on line la Guida all’efficienza per il 2015, che spiega nel dettaglio tutte le novità relative agli ecobonus del 65%. Tra le novità introdotte vi è ad esempio la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali anche per l’acquisto e l’installazione di schermature solari e di impianti di climatizzazione invernale che siano dotati di generatori di calore alimentati attraverso biomasse combustibili.

Linea Amica (www.lineaamica.gov.it) svolge inoltre, dal 2012, un ruolo di supporto ad ENEA, fornendo informazioni di carattere generale a tutti gli utenti interessati.