Superbonus 110%: Facciamo chiarezza

Superbonus 110%: Facciamo chiarezza

Facciamo un Bilancio su Pro e Contro di questo incentivo per l’Efficienza Energetica e le Rinnovabili

Il Super Ecobonus, meglio conosciuto come Superbonus 110%, è una misura di incentivo fiscale introdotta con la legge di bilancio del 2020 per sostenere gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili italiani.

 

Gli Obiettivi del Superbonus 110%

La misura, ampiamente voluta dall’allora maggioranza di governo, aveva tra i suoi obiettivi:

  • riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano
  • riduzione delle emissioni inquinanti
  • ripresa delle attività economiche connesse all’edilizia popolare

Il Superbonus 110%, infatti, a differenza delle precedenti misure di incentivo fiscale per l’efficientamento energetico, si contraddistingue, oltre che per un’aliquota molto più elevata, anche per un approccio molto più completo e integrato all’efficientamento energetico domestico.

Per poter benficiare del Superbonus è necessario certificare la bontà degli interventi, mediante una procedura di asseverazione che dichiari, nero su bianco, che gli interventi di efficientamento energetico hanno apportato un miglioramento della classe energetica dell’edificio di almeno due classi.

Concetti come Attestato di Prestazione Energetica, isolamento termico dell’involucro, impianti di riscaldamento efficienti, schermature solari e, più in generale, efficientamento energetico dell’immobile sono diventati, per molti italiani, familiari

Ma soprattutto ci si è resi conto che a propria casa consuma molte risorse energetiche, ma che esiste il modo per ridurre gli sprechi con un doppio vantaggio:

  • ridurre i consumi di energia elettrica e gas metano (con notevoli benefici per le tasche)
  • ridurre le emissioni inquinanti nell’ambiente (con notevoli benefici per la salute)
Quanto conviene il Superbonus 110%

Quanto conviene il Superbonus 110%

I Vantaggi del Superbonus 110%

Il più grande vantaggio è quello, per i proprietari, di poter riqualificare interamente un immobile a costo 0. Ovviamente se si rispettano le soglie di spesa previste, il che non è sempre facile. Si può effettuare l’isolamento termico a cappotto, si possono sostituire gli infissi, le persiane, gli impianti di riscaldamento, gli impianti di climatizzazione, gli impianti radianti e si possono installare pannelli solari fotovoltaici e termici praticamente senza spendere un solo euro. Una ristrutturazione completa della casa, con conseguente riduzione delle bollette di luce e gas per il resto della vita, completamente gratis. Tutto questo, a patto di affidarsi ad un progettista che sappia pianificare correttamente gli interventi in modo da rispettare i requisiti previsti dalla legge e le scadenze per la consegna e il pagamento dei lavori.

Secondo vantaggio è relativo alla cessione del credito alle banche o alle ditte che eseguono i lavori. La vera svolta di questo incentivo fiscale è arrivata con l’approvazione della cessione del credito alle banche. Le banche acquistano il credito fiscale dai cittadini, fornendo loro la liquidità necessaria a pagare i lavori. In questo modo, anche chi non ha capienza fiscale, cioè coloro che hanno redditi bassi e pagano poche imposte, possono beneficiare di una detrazione fiscale molto alta senza alcun problema. Ma non solo, anche chi ha poca disponibilità finanziaria può ristrutturare la casa completamente, cedendo il credito alle imprese che hanno realizzato i lavori o alle banche.

 

Gli Svantaggi del Superbonus 110%

Procedure molto stringenti e sanzioni pesanti per i furbetti (fino al 200% del credito riconosciuto) sono sicuramente i principali deterrenti verso questa misura. Molti cittadini dubitano anche della capacità di alcuni tecnici di garantire il rispetto dei requisiti e questo è stato forse il primo ostacolo che ha allontanato tanti dal Superbonus.

La garanzia di rispettare i requisiti, inoltre, non può prescindere da uno studio preliminare di fattibilità, in cui un tecnico deve analizzare l’immobile, effettuare la certificazione energetica (se assente), sanare eventuali irregolarità catastali o urbanistiche e, solo dopo, può esprimersi sul tipo di interventi da effettuare per garantire il salto delle due classi. Tutta questa fase di progettazione, inevitabilmente, ha dei costi, che possono essere rimborsati solo se si procedere con i lavori, mentre vanno “persi” se non si procede.

Infine, un altro limite riguarda le soglie di spesa, che possono non essere sufficienti quando i lavori per migliorare di 2 classi energetiche l’immobile sono consistenti.

Il credito d’imposta maturato con il Bonus 110 può essere detratto in 5 quote annuali (e non 10) in sede di dichiarazione dei redditi.

Il Superbonus 110%, inoltre, è stato impropriamente promosso da alcune aziende come soluzione per l’installazione del fotovoltaico, generando molta confusione tra i clienti. Il fotovoltaico, infatti, non è un intervento principale richiesto per beneficiare dell’aliquota del 110%. Può essere incluso negli interventi e può essere incentivato, ma solo a patto di effettuare gli interventi necessari come l’isolamento dell’involucro e la sostituzione della caldaia con un impianto ad alta efficienza (sia a gas che elettrico).

Coloro, infatti, che volevano solo installare un impianto solare fotovoltaico, magari dotato di batteria di accumulo e colonnina di ricarica, sono rimasti molto delusi perché pensavano, erroneamente, di poter beneficiare del 110%.

Il fotovoltaico continua però ad essere incentivato con la detrazione del 50% in 10 anni e, anche in questo caso, il credito può essere ceduto all’installatore o ad una banca risparmiando in questo modo il 50% del costo.

A nostro parere, per chi desidera fare solo l’impianto, non ha senso perdere tempo in costose valutazioni di fattibilità del Bonus 110%, ma conviene valutare semplicemente l’installazione di un impianto fotovoltaico, magari con batteria, per avere un risparmio sicuro e immediato del 50% in fattura e una riduzione dei costi in bolletta.

Vuoi ricevere un preventivo per l’installazione dell’Impianto Fotovoltaico? CLICCA QUI

Altra “complicazione” del Superbonus sono anche i tempi molto ristretti che la normativa concede prima della scadenza del bonus; vista l’importante fase progettuale iniziale e la complessità dei lavori il tempo non è molto e si rischia di far fare e pagare un progetto che poi non potrà essere realizzato.

Se poi si decide di effettuare la Cessione del Credito ad una banca e, per portare a termine l’operazione, bisogna anche accendere un prestito ponte che preveda una formula di pagamenti a Stato di Avanzamento Lavori, diventa chiaro che i tempi si dilatano ulteriormente per via di tutta la trafila autorizzativa prevista dalle procedure bancarie.

 

Le Scadenze del Superbonus 110%

Nonostante le proroghe approvate dal governo, le scadenze continuano ad essere abbastanza stringenti e vanno rispettate, pena la perdita del beneficio fiscale.

Ecco di seguito le nuove scadenze del Superbonus 110%:

  • 30 giugno 2022 per i privati con una sola unità immobiliare
  • 31 dicembre 2022 per privati con immobili da 2 a 4 unità (a patto di aver effettuato il 60% dei lavori entro il 30 giugno 2022)
  • 31 dicembre 2022 per tutti i condomini, senza vincoli di avanzamento
  • 31 dicembre 2023 per le case popolari IACP

 

Le alternative al Superbonus 110%: tutti gli incentivi fiscali per la Casa

Come abbiamo visto, il Superbonus 110% offre dei vantaggi incredibili, ma anche un elevato numero di svantaggi. Tra l’altro, coloro che inizialmente volevano effettuare un solo intervento (fotovoltaico, pompa di calore o solo la sostituzione della caldaia) e poi hanno deciso di imbarcarsi nel Superbonus 110%, hanno dovuto anche affrontare tutte le difficoltà connesse all’avere un cantiere in casa, problema non da poco soprattutto in tempi di pandemia.

Visti tutti questi motivi, se si vuole effettuare un singolo intervento, o un paio di essi, senza rivoluzionare l’intero immobile, è sicuramente più conveniente orientarsi verso altre misure di incentivo. Molti cittadini, infatti, non sanno che gli altri incentivi fiscali, che erano presenti prima dell’arrivo del superbonus 110%, sono ancora attivi e sono diventati strutturali, ovvero permanenti e sempre disponibili per chi ne voglia fare richiesta.

Gli incentivi fiscali per la casa attualmente in vigore sono:

Conto Termico al 65%: incentivo con pagamento diretto (no detrazione fiscale)

  • Ecobonus 65% e 50%: detrazione fiscale in cui l’aliquota varia in base al tipo di intervento
  • Bonus ristrutturazioni del 50%: detrazione fiscale utilizzabile anche per sostituire impianti ed installare il fotovoltaico e l’accumulo
  • Bonus mobili 50%: detrazione fiscale utilizzabile anche per sostituire i condizionatori

Esistono quindi varie soluzioni per risparmiare sull’acquisto e sostituzione dei vecchi impianti di casa. Il vantaggio di questi bonus è che la burocrazia è davvero molto ridotta, non bisogna coinvolgere un tecnico esterno e, soprattutto, nella maggior parte dei casi questi bonus vengono erogati con la formula dello sconto in fattura, che prevede la cessione del credito alla ditta installatrice dell’impianto, che si farà carico di tutte le procedure per recuperare dallo stato lo sconto che è stato fatto in fattura.

 

Quale incentivo fiscale conviene scegliere?

Se vuoi assistenza per capire quale è la misura di incentivo migliore per te e per la tua casa, contattaci allo 06 90202514 o prova il nostro esclusivo simulatore per Superbonus 110%.

Super Ecobonus 2020

Hai Diritto al Bonus 110%?

Scopri in pochi Click se hai i Presupposti per Accedere alle Detrazioni Fiscali previste dal Superbonus 110%

Inizia Subito >>

In che tipo di Abitazione vivi?

 

Parliamone

L'accesso al Superbonus 110% per i Condomini è consentito solo nel caso in cui l'intero Condominio effettui i lavori richiesti. Se sei il rappresentante legale di un Condominio o se si tratta di un piccolo Condominio in cui avete raggiunto l'accordo fra tutti i condomini, puoi contattarci per parlare con un Consulente, il quale potrà approfondire meglio la vostra situazione e guidarvi nella giusta direzione.

Chiamaci al numero verde 800 990 300 (lun-ven 9:00-18:00)
o invia una mail all'indirizzo info@abbassalebollette.it

siamo pronti a guidarvi nell'efficientamento energetico del vostro condominio

Lavori INDISPENSABILI

L’accesso al super bonus è vincolato alla realizzazione di alcuni interventi, detti "trainanti", e al miglioramento della prestazione energetica dell’immobile di almeno 2 classi.

Seleziona gli Interventi Indispensabili che Vuoi Realizzare

Isolamento Termico - Cappotto Cappotto Termico su una superficie del:

Lavori COMPLEMENTARI

Questi interventi non sono obbligatori, ma contribuiscono all'innalzamento della classe energetica dell'immobile

Lavori INCENTIVATI

Principali interventi aggiuntivi che non influiscono sul cambio di classe energetica, ma consentono di risparmiare sulle bollette

Stai per Scoprire il Risultato

Inserisci le tue informazioni di contatto per ricevere via email il risultato della simulazione

Se non trovi il tuo comune, inserisci il capoluogo di provincia
Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)
Acconsento al trattamento dei dati personali per finalità di marketing indiretto

Informazioni Protette


In alternativa, utilizza gratuitamente i nostri simulatori online per scoprire quanto puoi risparmiare in bolletta installando un impianto fotovoltaico o sostituendo il vecchio impianto di riscaldamento.