Luce e Gas, da Aprile nuovi Aumenti: elettricità +3,8% e gas +3,9%

Luce e Gas, da Aprile nuovi Aumenti: elettricità +3,8% e gas +3,9%

L’aggiornamento Tariffario di ARERA conferma quanto si temeva: nuovi aumenti sulle bollette delle famiglie italiane ancora in Regime di Maggior Tutela

Come avevamo già anticipato la scorsa settimana (in un articolo in cui anticipavamo e prevedevamo i possibili incrementi dei prezzi), l’ARERA, con la sua consueta comunicazione trimestrale, conferma che nel secondo trimestre 2021, quindi da aprile a giugno, per i clienti ancora in regime di Maggior Tutela, ci sarà un aumento dei prezzi dell’energia elettrica e del costo del metro cubo di gas metano. Rispettivamente, ci sarà un aumento del +3,8% sulla luce e +3,9% sul gas naturale.

Le Ragioni alla base degli Aumenti

Con questo, siamo di fronte al terzo trimestre consecutivo in cui si registrano aumenti sui prezzi di luce e gas. I fattori alla base di questo trend sono diversi, primo fra tutti il costo del petrolio sui mercati internazionali, che lo scorso anno in questo periodo era crollato ai minimi storici a causa della Pandemia, generando forti ribassi nei prezzi dell’energia e del gas. Come avevamo previsto, e come confermato anche dal presidente ARERA, Stefano Besseghini, le prospettive di ripresa economica che si sono consolidate sui mercati in questi ultimi mesi, grazie alla diffusione dei vaccini anti-covid, hanno fatto riprendere la corsa dei prezzi delle materie prime, generando l’ennesimo aumento sulle bollette degli italiani.

 

L’intervento dell’ARERA sugli oneri generali di sistema

Come avevamo previsto, inoltre, non potendo intervenire sui costi delle materie prime, in recepimento anche delle indicazioni fornite dal Governo nel Decreto Sostegni, l’ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, è intervenuta sugli Oneri di sistema, rinviando l’aumento che era previsto per questo trimestre, a compensazione delle riduzioni avvenute negli scorsi trimestri.

Aumenti sul costo dell’Elettricità

Alla base degli aumenti del costo dell’elettricità troviamo, inoltre, un aumento dei costi dei permessi di produzione di CO2, che i produttori di energia elettrica pagano per generare la corrente da immettere in rete.

Nello specifico, l’aumento del prezzo della luce pari al +3,8% si compone dei seguenti aumenti:

  • componente energia elettrica PE: +1,86%
  • costi di dispacciamento PD: +1,84%
  • componente di perequazione PPE: +0,16%

Sono rimaste invariate, invece, le altre voci di costo della bolletta della luce, tra cui gli oneri di sistema, così da poter contenere gli aumenti.

Questo schema fornito da arera.it mostra brevemente la composizione percentuale delle voci in bolletta nel II trimestre 2021 per i clienti in Maggior Tutela:

Composizione Prezzo Energia Elettrica Maggior Tutela II Trimestre 2021

Aumenti sul Costo del Gas Naturale

Anche gli aumenti sul prezzo del gas metano sono relativi all’aumento del costo della materia prima gas, il cui valore è determinato dalle quotazione del petrolio sui mercati internazionali e pertanto ha risentito del forte aumento di quest’ultimo.

Nello specifico, l’aumento del prezzo del metano pari a +3,9% si compone delle seguenti variazioni:

  • componente materia prima gas metano: +4,05%
  • spese di trasmissione, distribuzione e misura: -0,14%

In questo caso, quindi, oltre a rimanere invariati gli oneri di sistema, è stato applicato un lieve sconto sulle voci di trasmissione, distribuzione e misura, che limano leggermente gli aumenti.

Il seguente schema, fornito da arera.it, ci mostra la composizione del prezzo del gas naturale in bolletta per il II trimestre 2021 per i clienti in regime di Maggior Tutela:

Composizione Prezzo Gas Naturale Maggior Tutela II Trimestre 2021

Mercato Libero: che effetti ci saranno?

Il mercato libero dell’energia ha dinamiche differenti da quelle del mercato tutelato, perciò i clienti che già sono passati ad un fornitore del libero mercato potrebbero addirittura risparmiare di più. Quando si passa al mercato libero, infatti, la componente energia e materia prima viene contrattata con il nuovo fornitore, solitamente fissando un prezzo per almeno 12 mesi, mentre restano fisse e uguali per tutti, mercato libero e maggior tutela, le voci in bolletta come oneri di sistema, spesi di trasporto, distribuzione e le imposte. Come abbiamo appena avuto modo di vedere, gli oneri non subiranno aumenti, mentre ci saranno delle lievi riduzioni su trasporto e distribuzione per il gas naturale.

Per chi, quindi, è passato al mercato libero con un prezzo fisso e bloccato per 12 mesi, non ci saranno variazioni, anzi ci sarà un lieve risparmio grazie al calo delle voci sulla bolletta del gas.

Subiranno gli aumenti solo i clienti che ancora sono in regime di maggior tutela.

Vuoi scoprire le tariffe più convenienti del mercato libero? Usa i nostri comparatori di Offerte Luce e Gas

“Taglia Bollette” per le PMI: di cosa si tratta?

Sempre in recepimento del decreto legge Sostegni, l’ARERA ha comunicato che metterà in campo delle misure a sostegno delle PMI che si approvvigionano in bassa tensione, quindi la misura è rivolta a piccoli esercizi commerciali, negozi di quartiere, artigiani, bar, ristoranti, laboratori, professionisti e servizi, arrivando a sostenere una platea di circa 3,7 milioni di utenze.

La misura consiste in uno sconto percentuale, fino ad un massimo di 70 euro mese, sulle bollette di utenze con contratti che hanno potenze fino a 15 kW. Lo sconto arriva a toccare una percentuale del 70% per gli esercizi obbligati alla chiusura, mentre per tutte le PMI che potranno rimanere aperte lo sconto si attesterà intorno al 20-30%.

Essendoci stato già il passaggio obbligatorio al mercato libero dell’energia per le PMI, questi importi verranno corrisposti direttamente dal Governo, con fondi di copertura appositi, e non saranno erogati dall’Autorità mediante prelievo dagli oneri di sistema delle utenze degli altri cittadini.

Vuoi Risparmiare su Luce e Gas nonostante gli aumenti dell’Autorità?

Come abbiamo già evidenziato in precedenza, gli aumenti andranno a colpire solo i clienti del regime di maggior tutela, ovvero coloro i quali sono ancora clienti del Servizio Elettrico Nazionale o che hanno sottoscritto tariffe di tipo Placet.

Da un’analisi effettuata dai nostri consulenti su diverse utenze di clienti che hanno cambiato tariffa con noi, tenendo come riferimento un anno solare, chi è passato 12 mesi fa al mercato libero dell’energia, sottoscrivendo una delle tariffe più convenienti in quel momento, ha effettivamente risparmiato mediamente 210€ sull’elettricità e circa 180€ sul metano, con un risparmio totale che sfiora i 400 euro l’anno.

Se vuoi scoprire quanto puoi risparmiare anche tu, chiamaci allo 06 90202514 o usa i nostri comparatori per scoprire le migliori offerte luce e gas del mercato libero dell’energia

Compara le Migliori Tariffe Luce ed Energia Elettrica
Confronta le Migliori Tariffe Gas Metano

 

Non ci credi? Leggi su Trustpilot le recensioni degli utenti che hanno provato il nostro servizio.