Fine del mercato tutelato: come scegliere il fornitore più conveniente?

Fine del mercato tutelato: come scegliere il fornitore più conveniente?

Quando terminerà il mercato tutelato?

Prima di addentrarci nell’analisi delle scadenze e delle soluzioni, chiariamo subito che con il termine Mercato Tutelato si fa riferimento ad un regime di mercato nel quale le condizioni economiche e di erogazione del servizio, come ad esempio modalità e tempistiche di fatturazione, sono stabilite dall’ARERA (l’Autorità di regolazione del mercato dell’energia, dell’acqua e dei rifiuti).

Dopo molti dibattiti ed in ottemperanza a quanto previsto dal Parlamento Europeo in termini di liberalizzazioni dei servizi, il Governo, a dicembre, ha stabilito che nel 2024 il mercato Tutelato dell’energia e del gas dovranno terminare, ma con delle differenze e delle eccezioni.

Innanzitutto il Mercato Tutelato non terminerà per i clienti Vulnerabili, ovvero per i clienti che:

  • hanno più di 75 anni di età
  • hanno un disagio economico (es percettori di bonus sociale) o fisico (sulla base della legge 104/92)
  • hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi

 
Per tutti gli altri utenti del Mercato Tutelato sono state stabilite le seguenti date:
 

  • Gas: il mercato tutelato per il gas è terminato il 31 dicembre 2023 per tutti i clienti domestici non vulnerabili
  • Elettricità: il mercato tutelato per l’elettricità terminerà il 1° luglio 2024 per i clienti domestici non vulnerabili

 

Quali saranno i vantaggi del Mercato libero?

Fine del mercato tutelato e vantaggi del libero mercato

Con la fine del Mercato Tutelato tutti i consumatori stanno cercando di capire quali saranno i vantaggi del Mercato Libero e sono alla ricerca dell’offerta migliore e più adatta alle loro esigenze.

E’ infatti importante precisare che non esiste la tariffa migliore in assoluto, ma la condizione economica e di servizio più adatta alle proprie esigenze, oltre ovviamente anche al fornitore che meglio si adatta alle proprie aspettative.

Infine bisogna dire che passare al Mercato Libero conviene anche ai Clienti vulnerabili, proprio perché le tariffe del mercato Tutelato sono studiate per essere identiche per tutti i consumatori, ma due diversi clienti avranno consumi e abitudini differenti per cui l’offerta migliore non potrà essere la stessa per entrambi.

Ovviamente quanto sopra detto è vero a patto di farsi indirizzare bene nella scelta del nuovo fornitore e di essere proattivi nella scelta del fornitore, quindi non bisogna aspettare di essere contattati da call center sconosciuti, ma occorre proattività e affidarsi a specialista del settore.

Vediamo ora insieme nel dettaglio quali sono le ragioni per cui il Mercato Libero conviene rispetto al Mercato Tutelato

Offerte Luce Offerte Gas Metano

 

1 Maggiore concorrenza tra i diversi fornitori 

Sul Mercato Libero ci sono centinaia di offerte proposte da tantissimi operatori che hanno interesse ad acquisire un sempre maggior numero di Clienti e che quindi tenderanno a farsi concorrenza tra loro. Maggiore concorrenza significa minori prezzi e condizioni più favorevoli. Questo agevolerà sicuramente il consumatore a poter scegliere in base alle diverse esigenze e al proprio budget.

 

2  Una vasta gamma di servizi evolutivi

Con l’arrivo del Mercato Libero si prospetta un miglioramento della qualità del servizio ovvero: call center affidabili per ogni supporto e delucidazione, siti web, App e assistenza virtuale personalizzata. Non solo! Le modalità di pagamento saranno semplici e veloci, come ad esempio direttamente dall’app del fornitore, carta di credito/debito o prepagata o ancora scansionando il QR code presente in bolletta per effettuare il pagamento online.

 

 3  Tariffe competitive sul mercato

Con lo stop al mercato tutelato i fornitori cercheranno di proporre al cliente tariffe sempre più basse ed agevolate proprio per aumentare la loro base clienti e battere la concorrenza. Saranno sempre più fornitori che proporranno sconti e personalizzazioni, ma anche premi crescenti sulla base della fedeltà dei clienti.

Offerte Luce Offerte Gas Metano

 

La convenienza economica è l’unico vantaggio?

Sicuramente il fattore economico ha una grande impatto e una notevole influenza  sul consumatore che sta valutando quale sia il miglior fornitore luce e gas del mercato libero, a cui affidarsi. Non dobbiamo però sottovalutare l’importanza di altri fattori rilevati dal Centro Studi di Abbassalebollette.it da cui si evince che ben 3 consumatori su 5, di quelli che hanno deciso di cambiare fornitore, lo hanno fatto per ragioni non economiche, ma per problemi riscontrati durante la fornitura, come ad esempio: errata fatturazione dei consumi, difficoltà nel mettersi in contatto con i customer care, lacunosa gestione delle utenze e difficoltà nei pagamenti.

Ecco perché la scelta del fornitore deve passare da un’attenta valutazione delle condizioni di servizio e da un’analisi degli strumenti che il fornitore mette a disposizione per interagire con i clienti.

Ma non solo, dallo stesso studio di Abbassalebollette.it è emerso anche che oltre il 60% dei clienti valuta positivamente l’attenzione all’ambiente nella scelta del fornitore, quindi prediligendo offerte che prevedono energia prodotta da fonti rinnovabili anche a costo di pagare un sovrapprezzo.

 

Come scegliere il Fornitore luce e gas più conveniente?

Ti suggeriamo alcune linee guida per trovare il migliore fornitore e rimanere soddisfatto

1 Analizza i consumi 

La fine del mercato tutelato è alle porte tutti noi stiamo cercando di capire quale sarà il fornitore più adatto alle nostre esigenze. ebbene si, non dipende soltanto  dal prezzo come abbiamo detto poc’anzi, ma soprattutto dalle necessità di ogni singolo utente. Noi di Abbassalebollette.it possiamo aiutarti a scegliere l’offerta che più si adatta a te! Analizzare i proprio consumi è il passo preliminare da fare per capire qual’è la tariffa più adatta a noi

 

2 Conviene di più prezzo fisso o variabile?

Anche qui la scelta è soggettiva, ma non possiamo certo trascurare il fatto che con una tariffa a prezzo fisso il costo rimane lo stesso per tutta la durata del contratto e quindi 1 o 2 anni. Questo porta il consumatore ad avere una maggiore consapevolezza dei costi in fattura e soprattutto una tutela nel caso in cui i prezzi dovessero subire un aumento repentino.  L’offerta a prezzo fisso quindi potrebbe essere la soluzione più indicata per chi ha un reddito fisso e non vuole assolutamente rischiare di dover pagare molto di più nel caso di una crisi energetica come quella del 2021/2022.

 

3 Tariffa Monoraria o bioraria? (Luce)

Anche qui la scelta da fare tra la tariffa monoraria o bioraria dipende molto dalle abitudini della singola persona nelle diverse ore della giornata. Se non si è in casa durante il giorno e quindi si usano gli elettrodomestici in orari serali e nel week end, la tariffa bioraria potrebbe essere più vantaggiosa perché appunto i prezzi sono più bassi nelle ore in cui si consuma. Viceversa è meglio una tariffa monoraria che tra le altre cose ci permette di essere più flessibili nel fare lavatrii e lavastoviglie proprio nelle ore in cui siamo a casa.

 

4 Consigli pratici per poter risparmiare in bolletta

Come ultimo consiglio vi lasciamo delle linee guida molto pratiche e casalinghe. Sicuramente a prescindere  dal fornitore che più ci convince la cosa importante da fare è cercare di risparmiare evitando consumi inutili, come a volte per distrazione capita, soprattutto quando i costi energetici tendono ad avere un rincaro.

Durante il giorno, la luce può anche restare spenta, soprattutto nelle ore centrali della giornata e in estate. Sostituiamo le lampadine a incandescenza con led che hanno un consumo energetico inferiore e una maggior durata nel tempo! Tempo permettendo, stendere i panni al sole evitando l’uso di asciugatrici. Evitare di lasciare dispositivi elettronici accesi se non ne usufruiamo in quel momento e staccare anche i caricabatterie se il cellulare non è in carica. Lavare a basse temperature con programmi di lavaggio che non superino i 30° 40° gradi e infine si potrebbe pensare di sostituire la caldaia a gas con un modello a condensazione ad alta efficienza.

Un’altra grande novità è che da oggi grazie ai mini impianti fotovoltaici plug&play da appartamento e da balcone sarà possibile la produzione autonoma dell’energia elettrica senza autorizzazioni e senza installazioni particolari, basta inserire una spina.

Fotovoltaico Plug&Play

 

Quali sono le offerte luce e gas del mese da cogliere al volo?

Le Migliori Offerte Luce di Oggi 21 giugno 2024

Fornitore Nome Tariffa Tipologia Prezzo €/kWh Tipo Contratto
E ONE.ON Notti CaricheTriorariaF1 = 0.162600, F2 = 0.162600, F3 = 0.087800Fisso
E ONE.On LuceClick AMICO MonorariaMonorariaF0 = 0.115900Fisso
E ONE.ON Flex Click LuceTriorariaF1 = 0.116600, F2 = 0.133400, F3 = 0.102800Indicizzato
E ONEON Luce Insieme [DUAL]MonorariaF0 = 0.115900Fisso
E ONE.On LuceClick Verde MonorariaMonorariaF0 = 0.115900Fisso
E ONE.ON LuceClick Verde BiorariaBiorariaF1 = 0.125200, F23 = 0.111100Fisso

Confronta Tutte le Offerte Luce più Convenienti

 

Le Migliori Offerte Gas Metano di Oggi 21 giugno 2024

Fornitore Nome Tariffa Prezzo €/smc Tipo Contratto
E ONE.ON Gas Insieme [DUAL]0,4945Fisso
E ONE.ON Flex Click Gas0,45Indicizzato
E ONE.ON GasClick AMICO0,4945Fisso
E ONE.ON GasClick0,4945Fisso
Eni PlenitudeFIXA TIME0,445Fisso
Eni PlenitudeFixa Time Web0,4563Fisso

Confronta Tutte le Offerte Gas più Convenienti

 

Per capire qual è l’offerta che può soddisfare al meglio le tue esigenze puoi richiedere una consulenza gratuita agli esperti di Abbassalebollette.it chiamando allo 06 90202514 o in alternativa consultare i nostri comparatori gratuiti di offerte per scegliere le tariffe più convenienti sul mercato.

 

Confronta le Migliori Tariffe Luce

Confronta le migliori Offerte Luce e risparmia fino a 150€ sulla Bolletta

Confronta le Migliori Tariffe Gas Metano

Confronta le migliori Offerte Gas e risparmia fino a 250€ sulla Bolletta