Climatizzatore: forse lo stai usando nel modo errato

Climatizzatore: forse lo stai usando nel modo errato

Ecco come utilizzare correttamente il condizionatore per risparmiare sulle bollette

Quando si parla di climatizzatori, la mente va subito al piacevole fresco che possono fornire durante le giornate torride e afose che caratterizzano le estati italiane.

Un buon climatizzatore, infatti, riesce a rendere sopportabile il caldo, rendendo vivibili gli ambienti domestici, soprattutto per chi è costretto a restare in casa anche nelle giornate più calde.

 

Ma davvero il Climatizzatore serve solo a questo?

Probabilmente no. Ad oggi, infatti, in commercio non ci sono più dei “condizionatori” nel senso stretto del termine (in passato con il termine condizionatore si indicava quel dispositivo che erogava aria fresca senza poter impostare la temperatura, ma solo la velocità della ventola nell’erogazione), ma si trovano solo climatizzatori sempre dotati di tecnologia inverter e pompa di calore.

Ogni climatizzatore in pompa di calore, infatti, oltre a deumidificare l’aria e raffrescarla,  è in grado anche di riscaldare l’aria, con un ottimo Coefficiente di Prestazione termico. In parole povere, ogni climatizzatore riesce a generare più energia termica di quanta energia elettrica richieda per il suo funzionamento.

Il climatizzatore, quindi, può essere anche usato per riscaldare la casa, con prestazioni migliori dell’impianto a gas, soprattutto quando le temperature esterne non sono estremamente rigide, quindi nei mesi primaverili e autunnali.

Inoltre, il climatizzatore può essere utilizzato in inverno per dare un “boost” di calore quando fa molto freddo, in modo da riscaldare rapidamente una stanza prima che l’impianto a gas riesca a portare la temperatura a livelli confortevoli.

 

Conviene usare il Climatizzatore anche in Inverno?

Come abbiamo accennato in precedenza, un condizionatore in pompa di calore ha un coefficiente SCOP elevato, che gli consente di consumare poca energia per generare aria calda. Tale coefficiente scende molto solo quando le temperature esterne sono prossime allo 0, e in tale situazione non è così efficiente.

In ogni caso, se andiamo a calcolare i kWh consumati dal climatizzatore e li confrontiamo con i metri cubi di gas metano necessari a riscaldare gli ambienti nello stesso frangente di tempo, noteremo che ci sono notevoli risparmi sulle bollette, anche in virtù del fatto che nella bolletta del gas metano c’è un’incidenza maggiore dei costi fissi e imposte rispetto a quella dell’energia elettrica.

Con le quotazioni del gas metano ai massimi dell’ultimo ventennio, può essere davvero conveniente pensare di usare il climatizzatore per riscaldare solo le stanze in cui si sta trascorrendo del tempo, senza riscaldare tutta la casa con l’impianto a gas principale.

 

L’unione fa la Forza: Gas e Energia Elettrica

La soluzione migliore per avere il giusto comfort in casa e risparmiare sulle bollette può essere un uso combinato di caldaia e climatizzatore.

Il climatizzatore, quindi, può essere usato:

  • con uso esclusivo nelle giornate meno fredde, magari per scaldare solo alcune stanze, nei giorni primaverili e autunnali
  • con uso combinato, magari per riscaldare subito la stanza nelle giornate più fredde, facendo raggiungere prima alla caldaia la temperature di regime, che consente anche di sprecare meno gas metano

Ovviamente resta sottointeso che i risparmi sulle bollette si ottengono solo avendo un climatizzatore di ultima generazione in classe A o superiore, sia per il raffrescamento che per il riscaldamento. Altrimenti si rischia solo di peggiorare la situazione. I vecchi impianti, infatti, assorbono molta corrente, soprattutto se i motori non sono dotati di tecnologia inverter, che riduce la potenza assorbita quando viene raggiunta la temperatura desiderata.

 

Richiedi Preventivo Condizionatore

Preventivo Reale da un Installatore nella Tua Provincia, GRATIS e Senza Impegno!

 

La temperatura Ideale (in estate e in inverno)

Ovviamente non basta acquistare il miglior climatizzatore sul mercato (qui ti consigliamo i migliori modelli da scegliere) per avere la certezza del risparmio in bolletta. Bisogna, infatti, abbinare anche delle corrette abitudini di consumo.

La temperatura è un valore fondamentale:

  • in estate non bisogna impostarla oltre 5 – 8 °C in meno di quella esterna (se fuori ci sono 32 °C, conviene impostare il condizionatore su 25 – 26 °C per stare freschi e risparmiare)
  • in inverno non bisogna esagerare e conviene conviene impostare il condizionatore su 19 – 22°C per riscaldare gli ambienti senza spendere una fortuna

 

Conviene cambiare il climatizzatore? Si, con gli Incentivi Statali

Per chi decide di sostituire il vecchio climatizzatore o di installarne uno nuovo, ci sono vari incentivi statali a cui si può fare ricorso per abbattere il costo di acquisto.

Le detrazioni fiscali possibili, attualmente in corso, sono:

  • Ecobonus 65% per l’efficientamento energetico: si ottiene il credito di imposta a patto di sostituire un vecchio impianto di riscaldamento con un nuovo condizionatore a pompa di calore, che però deve diventare l’impianto di riscaldamento principale dell’abitazione
  • Bonus Ristrutturazioni 50%: si può beneficiare della misura anche se non si hanno ristrutturazioni in corso
  • Bonus Mobili 50%: in questo caso il condizionatore si configura come un elettrodomestico e il credito d’imposta viene riconosciuto solo se c’è una ristrutturazione in corso

Nei primi due casi è necessaria una comunicazione all’ENEA per vedersi riconoscere il credito di imposta. Nel terzo caso, invece, basta conservare le ricevute e le fatture. In tutti i casi bisogna effettuare un bonifico parlante con i riferimenti alla normativa dell’incentivo di cui si desidera beneficiare.

Ma di Quanti BTU hai realmente bisogno?

Scoprilo subito con il nostro calcolatore. Ricevi via email il dimensionamento ideale e potrai ricevere anche dei preventivi su misura per te!

 

Riscaldamento Completamente Elettrico

Se poi si volesse passare ad un impianto di riscaldamento completamente elettrico, si può valutare l’installazione di una Pompa di Calore vera e propria, che è ottimizzata prevalentemente per la generazione del calore, ma consente anche di raffrescare la casa in estate.

Sia che si decida di installare una pompa di calore elettrica o si decida di sostituire la caldaia a gas con dei climatizzatori, magari uno per ogni stanza della casa, si può beneficiare di alcuni incentivi fiscali:

  • conto termico al 65% per la pompa di calore
  • ecobonus al 65% per i condizionatori, a patto di eliminare la caldaia a gas

L’ecobonus scende al 50% se resta la caldaia e si installano dei climatizzatori comunque in pompa di calore e con classe di efficienza energetica almeno A+

Ricordiamo che sia la pompa di calore che i condizionatori possono essere incentivati con il Superbonus 110%, a patto che la sostituzione rientri in un progetto più ampio di riqualificazione energetica dell’intero edificio (anche se i tempi per beneficiare del superbonus si fanno sempre più stretti).

 

Quanto costa il Climatizzatore con gli Incentivi?

Vuoi ricevere un preventivo con sconto diretto in fattura per installare un nuovo climatizzatore in pompa di calore? Contattaci subito allo 06 90202514 o compila il form di richiesta.

Richiedi Preventivo Condizionatore

Preventivo Reale da un Installatore nella Tua Provincia, GRATIS e Senza Impegno!

 

Con il Climatizzatore crescono le Bollette della Luce?

Non usi il condizionatore per il timore di spendere troppo in bolletta? Devi sapere che cambiando fornitore puoi risparmiare anche centinaia di euro ogni anno sulla bolletta della luce. L’importante è trovare una tariffa davvero conveniente tra quelle disponibili sul mercato libero dell’energia. Se sbagli tariffa, potresti infatti spendere anche di più.

Ricorda che i nostri consulenti sono sempre disponibili per fare un checkup gratuito delle tue bollette e aiutarti a capire se ci sono possibilità di risparmio. Il nostro servizio, inoltre, è il primo in Italia ad offrire la garanzia di risparmio, per cui se non troviamo una tariffa più conveniente della tua, non ti proponiamo nessun cambio di tariffa o di fornitore.

Non ci credi? Chiamaci tu allo 06 90202514 o fai una prova sui nostri comparatori di offerte luce e gas.

Confronta le Migliori Tariffe Luce

Confronta le migliori Offerte Luce e risparmia fino a 150€ sulla Bolletta

Confronta le Migliori Tariffe Gas Metano

Confronta le migliori Offerte Gas e risparmia fino a 250€ sulla Bolletta