Canone RAI in Bolletta: in arrivo Maxi multe per chi non lo paga

Canone RAI in Bolletta: in arrivo Maxi multe per chi non lo paga

Tutti coloro che non hanno pagato i 90 euro nella bolletta elettrica riceveranno multe salatissime

Da quando è stato introdotto, nel 2016, il pagamento del canone RAI nella bolletta dell’energia elettrica, tanti italiani hanno deciso che avrebbero continuato a non pagarlo. Per questo molti hanno cercato di non pagare il dovuto, utilizzando magari bollettini in bianco al posto dei premarcati inviati dal fornitore dell’energia elettrica, in modo da stornare dal totale la somma relativa al Canone RAI.

Purtroppo per loro, ogni fornitore, sia esso il Servizio Elettrico Nazionale che qualunque operatore del mercato libero dell’energia, è obbligato a comunicare all’Agenzia delle Entrate il nominativo di chi non ha effettuato il pagamento in modo da consentire le attività di controllo, pena il pagamento di un’ammenda di 30 euro ad utenza per mancata comunicazione.

Cosa rischia chi non paga? A quanto ammonta la Multa?

Chi non ha pagato il canone in bolletta e non provvede a regolarizzare i pagamenti mediante F24 entro il 31 gennaio rischia una multa che va dai 200 ai 600 euro. Una vera batosta per chi pensava di risparmiare qualche euro evitando il pagamento del Canone RAI.

Oltre alla sanzione amministrativa, per chi avesse falsificato l’autocertificazione potrebbe anche configurarsi un reato penale, con pene che vanno fino ai 2 anni di reclusione.

 

Chi deve pagare e chi è davvero esonerato dal Canone RAI in Bolletta?

Come abbiamo più volte nel tempo spiegato, il canone RAI viene applicato con il principio di “presunzione di possesso” di un apparecchio radiotelevisivo da parte di chi ha una utenza dell’energia elettrica attiva. Anche essere possessori di un qualsiasi apparecchio elettronico in grado di ricevere onde elettriche e quindi di svolgere i compiti della classica televisione comporta il pagamento del canone il canone. Diversamente da quanto alcune fonti abbiano sostenuto nel tempo, anche uno smartphone, un tablet o un computer connessi ad internet, che ci permettono di guardare le trasmissioni televisive, comportano il pagamento del canone RAI.

Sono invece esonerati dal pagamento del Canone in Bolletta:

  • tutti coloro che non possiedono un apparecchio televisivo in casa, né nessun altro dispositivo in grado di ricevere un segnale radiotelevisivo (sia analogico che digitale)
  • tutti i cittadini che abbiano compiuto i 75 anni di età e il cui reddito annuo non supera i 6.713 euro
  • tutti coloro che svolgono professioni di particolare interesse statale, quali gli agenti diplomatici, i funzionari e gli impiegati consolari, i funzionari delle organizzazioni internazionali e i militari e il personale civile di corpi militari che non possiedono la cittadinanza italiana

Tutti coloro che abbiano i requisiti devono fare richiesta di esenzione presentando un’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate.

Perché rischiare la Multa se hai altri modi per Risparmiare sulla Bolletta?

Premesso che da sempre comprendiamo le esigenze delle famiglie italiane di contenere le bollette di luce e gas e risparmiare sulle utenze, possiamo dire apertamente che non c’è bisogno di compiere azioni illegali, rischiando conseguenze pesantissime, per risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica.

Grazie al nostro servizio di comparazione tariffe e alla consulenza dedicata dei nostri esperti, riusciamo a garantirti il risparmio sui costi dell’energia elettrica, che può arrivare fino a 150€ l’anno. Scopri il nostro servizio, personalizza la ricerca e confronta le migliori tariffe luce del mercato libero dell’energia e comincia subito a risparmiare.

Risparmio garantito su Luce e Gas

Compara le Migliori Tariffe Luce ed Energia Elettrica
Confronta le Migliori Tariffe Gas Metano