Offerte Caldaie a Condensazione con Installazione: come scegliere la migliore?

Offerte Caldaie a Condensazione con Installazione: come scegliere la migliore?

Le promozioni sulla sostituzione della Caldaia sono numerose, ma bisogna fare attenzione a non prendere un abbaglio

Innanzitutto partiamo dal presupposto che la sostituzione della caldaia tradizionale con una a condensazione è sempre una scelta saggia, in quanto consente di abbattere i consumi di gas metano, cosa che, in tempi di rincari sulla materia prima gas naturale, è fondamentale per riuscire a contenere il costo delle bollette.

Fatta questa premessa, cerchiamo di fare chiarezza sugli elementi da valutare quando si sceglie la nuova caldaia e si decide a chi affidarsi.

La presenza dei vari ecobonus che riducono fino al 65% il costo di acquisto, non deve scoraggiarci dal trovare l’offerta con il miglior rapporto qualità / prezzo.

APPROFONDIMENTO: Bonus Caldaia con Sconto in Fattura: come funziona?

1 ) Confrontare Più Preventivi

Per quanto possa sembrare banale, è sempre consigliabile sentire il parere di più di un installatore, in modo da avere anche un termine di paragone per comprendere e valutare la bontà di un’offerta.

Interpellando più di un installatore, sarete in grado di capire se il costo è congruo e, soprattutto, potrete valutare tutte le spese indicate nel preventivo.

 

2 ) Scegliere Caldaie di Qualità Elevata

Le caldaie a condensazione hanno spesso prezzi elevati, ma bisogna sempre tenere a mente che la qualità si paga, ma, soprattutto, si ripaga nel tempo, grazie ai risparmi sulle bollette e ai minori interventi di manutenzione.

Considerando poi che, grazie all’ecobonus, si può risparmiare fino al 65% sul costo di acquisto della caldaia, è facile intuire che la distanza (economica) tra una caldaia di fascia alta e una di fascia bassa si riduce notevolmente.

Caldaie di qualità elevata hanno spesso rendimenti superiori, sono realizzate con materiali migliori, che ne garantiscono una maggiore durata nel tempo, e, soprattutto, hanno centri assistenza capillari sul territorio, garantendo tranquillità in caso di problemi.

Se vuoi sapere quali sono le Migliori marche di caldaie a condensazione sul mercato, consulta la nostra Classifica aggiornata al 2021.

 

3 ) Approfittare dei Bonus Caldaie Statali

Superbonus, Ecobonus e Sconto in Fattura funzionano davvero? Si, ma occorre fare attenzione. Molte offerte pubblicizzate su vari media (tv, radio, internet, manifesti) parlano di sconto in fattura, ecobonus e superbonus 110%, creando spesso solo tanta confusione. Proviamo a mettere un po’ in ordine la questione.

Innanzitutto diciamo che i Bonus Caldaia esistono e funzionano benissimo, consentendo notevoli risparmi, e coprono sia il costo di acquisto della caldaia a condensazione, sia i costi accessori di installazione (incluse eventuali opere murarie accessorie).

Detto questo, possiamo fare la seguente distinzione tra le misure disponibili:

  • Bonus ristrutturazione 50%: la sostituzione della caldaia rientra tra gli interventi incentivabili dal bonus ristrutturazione, sempre all’interno dei tetti massimi di spesa (96.000€ complessivi);
  • Ecobonus 50% e 65%: l’Ecobonus è la misura chiave per incentivare la sostituzione degli impianti di riscaldamento obsoleti. L’aliquota varia dal 50% al 65%, a seconda che si sostituisca solo la caldaia con un modello almeno in classe A o, oltre alla caldaia, si installino anche dispositivi di termoregolazione avanzata (termovalvole, termostati evoluti)
  • Superbonus 110%: la caldaia a condensazione è uno degli interventi trainanti per accedere al Superbonus 110%. Va comunque sottolineato che la sola sostituzione della caldaia non garantisce l’accesso a tale incentivo. Per attivare il Superbonus 110%, infatti, l’intero edificio deve effettuare un salto di due classi energetiche, quindi sono necessari interventi anche sull’involucro, effettuati su tutto l’edificio

Tutti questi incentivi si concretizzano mediante il riconoscimento, da parte dell’Agenzia delle Entrate AdE, di un Credito di Imposta, da utilizzare in sede di dichiarazione dei redditi.

Il cittadino può, tuttavia, decidere se tenere questo credito di imposta o se cederlo ad un terzo. Nel caso della sola sostituzione della caldaia a gas, la cessione avviene direttamente nei confronti della ditta che effettua l’installazione, mediante il cosiddetto Sconto diretto in fattura. L’installatore, infatti, acquista il credito di imposta, riconoscendo in cambio uno sconto di pari importo sulla spesa.

 

4 ) Trovare Pagamenti Rateali (magari in bolletta)

Nonostante sia facile abbattere il costo di installazione della caldaia a condensazione fino al 65%, resta comunque un 35% di spesa da sostenere subito. A seconda del modello di caldaia scelto, della sua potenza, degli eventuali dispositivi aggiuntivi di termoregolazione e di eventuali opere murarie, tale frazione del costo potrebbe comunque essere una spesa ancora importante.

Per questo motivo non è da sottovalutare la possibilità, quando si cambia la caldaia, di ottenere un pagamento rateale per la restante parte.

In questo scenario, possiamo segnalare che l’opzione migliore presente sul mercato è quella di affidare l’installazione direttamente al proprio fornitore di gas naturale, che, oltre ad effettuare lo sconto diretto in fattura, possa anche offrire la possibilità di dilazionare il pagamento in piccole rate direttamente in bolletta.

Se vuoi conoscere i migliori fornitori che offrono questa possibilità, garantendo l’installazione a regola d’arte di caldaie di alta qualità a prezzi contenuti, chiamaci subito allo 06 90202514

Devi sostituire la Caldaia ma non sai a chi rivolgerti?

Se non sai quale caldaia scegliere e a chi affidarti per l’installazione, puoi richiedere una nostra consulenza gratuita. Ti metteremo in contatto con un installatore della tua zona che, dopo aver valutato la tua situazione, potrà proporti un preventivo per una caldaia in linea con le tue esigenze, offrendoti lo sconto diretto in fattura.

 

Richiedi preventivo Installatore caldaia a condensazione