Luce e Gas: a sorpresa calano i prezzi per il mercato tutelato

Luce e Gas: a sorpresa calano i prezzi per il mercato tutelato

Nonostante i significativi aumenti degli ultimi mesi delle quotazioni di gas e petrolio, l’Autorità “scommette” sulla discesa dei prezzi, di concerto con il Governo

Come ogni trimestre, l’ARERA, Autorità per l’energia, ha comunicato i prezzi di energia elettrica e gas metano che saranno applicati dal 1°aprile fino al 30 giugno per i clienti in regime di maggior tutela e di tutela simile per la imprese.

In maniera del tutto inaspettata, visti i recenti andamenti dei prezzi di energia elettrica e gas metano sui mercati internazionali, l’Autorità ha comunicato un calo dei prezzi di energia elettrica pari a -10,2% e un calo dei prezzi del gas metano del -10% 

Come ha dichiarato il presidente dell’ARERA Stefano Besseghini: “In una situazione oggettivamente straordinaria, con un conflitto in atto e una volatilità mai registrata in precedenza sui mercati energetici e alla luce delle maggiori responsabilità di verifica e controllo attribuitele, l’Autorità ha deciso di adottare misure straordinarie a favore dei consumatori, sia per il tutelato che per il libero mercato

Lo stesso Besseghini ha comunque sottolineato che, dopo 18 mesi di rincari, spesso a doppia cifra, le quotazioni di energia e gas sono comunque molto elevate (rispetto allo scorso anno si registrano prezzi maggiori del +83% sulla luce e + 71% sul gas) e il calo dei prezzi comunicato non stravolgerà le bollette degli italiani, ma rappresenta comunque un importante cambio di tendenza, che evidenzia la fiducia dei mercati (e del Governo) in un calo delle quotazioni energetiche già da aprile.

 

Doppio Risparmio per i Clienti nel Mercato Libero

Come segnalato anche dal presidente ARERA, gli interventi dell’Autorità, soprattutto sul prezzo del gas, hanno riguardato componenti strutturali (-8,8% sulla componente UG2), che sono componenti comuni sia al mercato libero che a quello tutelato. Inoltre, anche le misure di taglio degli oneri di sistema e di riduzione dell’aliquota IVA si applicano indistintamente su entrambi i mercati.

Questo vuol dire che chi sottoscrive un prezzo conveniente per la componente energia e materia prima sul mercato libero, otterrà anche i tagli sulle componenti fisse in bolletta, ricevendo di fatto un doppio sconto.

Offerte Luce Offerte Gas Metano

 

Le Misure di Sostegno alle Famiglie

Le misure comunicate dall’ARERA sono quelle già annunciate dal Governo nelle scorse settimane. Il provvedimento più importante per sostenere le famiglie contro il caro bollette è l’aumento della platea di beneficiari del Bonus sociale bollette luce e gas, con l’incremento della soglia ISEE dai passati 8.256 euro a ben 12.000 euro (20.000 euro per famiglie con più di tre figli a carico). Questo intervento consentirà di aumentare a circa 5,2 milioni il numero di nuclei familiari che potranno beneficiare dello sconto in bolletta, che per quest’anno ammonterà, tra luce e gas, a circa 900 euro a famiglia.

Chi invece supera tale soglia di ISEE non riceverà alcun aiuto (se non la possibilità di richiedere la rateizzazione delle bollette al proprio fornitore) e dovrà trovare autonomamente soluzioni rapide e concrete per ridurre i consumi e pagare meno l’energia e il gas in bolletta (qui trovi i nostri consigli per risparmiare sulle bollette).

 

Confronta le Migliori Tariffe Luce

Confronta le migliori Offerte Luce e risparmia fino a 150€ sulla Bolletta

Confronta le Migliori Tariffe Gas Metano

Confronta le migliori Offerte Gas e risparmia fino a 250€ sulla Bolletta

 

Le Misure di Sostegno alle Imprese

Anche sul fronte delle imprese, l’ARERA ha rimarcato gli impegni presi dal governo nei giorni scorsi:

  • taglio degli oneri di sistema anche per utenze luce aziendali in bassa e media tensione
  • taglio dell’IVA sul gas naturale
  • credito d’Imposta, con aliquote del 12% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energia per la luce e del 20% sulla spesa della materia prima gas, se il prezzo medio nel trimestre supera del 30% le quotazioni dello scorso anno
  • possibilità di rateizzazione fino a 24 mesi delle bollette fino a dicembre 2022

Per le imprese energivore e le grandi industrie sono stati presi provvedimenti più impattanti, mentre la stragrande maggioranza delle aziende e PMI dovrà far fronte ai prezzi alti di luce e gas praticamente con le proprie forze.

Per questo motivo, anche per le imprese, è importante pagare poco la componente energia e la materia prima gas metano, scegliendo le tariffe business  più convenienti sul mercato libero, e valutare l’autoproduzione di energia elettrica, investendo su impianti fotovoltaici aziendali che garantiscono maggiore stabilità nelle spese energetiche nel medio-lungo periodo.

 

Richiedi Informazioni

 

Simulatori Impianti Fotovoltaici
Calcola Gratuitamente il Risparmio e Scopri i Costi