Come richiedere l’Allacciamento del Contatore Luce in 3 passi

Come richiedere l’Allacciamento del Contatore Luce in 3 passi

Guida rapida per l’allaccio alla rete elettrica nazionale (allaccio “Enel”)

Devi trasferiti nella nuova casa ma non c’è il contatore della luce? Non sai a chi rivolgerti per richiedere l’allaccio del contatore? Vorresti sapere quanto costa allacciarsi alla rete elettrica? Quanto tempo ci vuole per avere un nuovo contatore enel nella nuova casa?

In questo approfondimento cercheremo di rispondere brevemente a tutti questi quesiti.

Allaccio Contatore Luce: quando va richiesto?

L’allacciamento, o allaccio, del contatore luce è la procedura necessaria ad installare un nuovo contatore per collegare l’abitazione alla rete elettrica nazionale.

La procedura di allaccio, quindi, va effettuata solo quando manca fisicamente il contatore. Anche nel caso in cui si proceda al frazionamento interno delle unità immobiliari e fosse necessaria l’installazione di nuovi contatori, va fatta una nuova richiesta di allaccio.

Stai traslocando e non sai come fare per gestire il trasferimento delle utenze luce e gas? Segui la nostra Guida al Trasloco delle utenze

Come si fa l’Allacciamento alla Rete Elettrica Nazionale

L’allacciamento viene eseguito in 3 semplicissimi passi:

  1. invio della richiesta di connessione alla rete
  2. sopralluogo tecnico del distributore con elaborazione del preventivo
  3. accettazione del preventivo e installazione del contatore / rifiuto del preventivo

Andando quindi nel dettaglio dei singoli passi

1) Invio della richiesta di Connessione alla Rete

La richiesta per un nuovo allacciamento alla rete elettrica può essere effettuata direttamente presso qualsiasi fornitore di energia elettrica o gas metano del mercato libero. La sottoscrizione del contratto di fornitura, infatti, è subordinata all’allaccio e, in caso di rifiuto del preventivo per l’installazione del contatore, non potrà partire alcun contratto di fornitura (anche perché senza gli estremi del POD non si può far partire un contratto).

In questo caso sarà il fornitore a raccogliere tutta la documentazione e a trasmetterla al distributore di zona competente. I documenti necessari alla richiesta sono:

  • dati anagrafici e un recapito telefonico del richiedente
  • una fotocopia di un documento d’identità valido
  • la compilazione dell’istanza 326, ovvero la dichiarazione sostitutiva della regolarità urbanistica dell’immobile
  • una dichiarazione di regolare possesso/detenzione dell’immobile per il quale si richiede la fornitura di energia elettrica

 

2) Sopralluogo del distributore con elaborazione del preventivo

I tempi e i costi di allacciamento alla rete elettrica in Bassa Tensione BT possono dipendere da molti fattori e non c’è un costo standard. Il distributore di zona, infatti, deve effettuare un sopralluogo tecnico in modo da valutare la distanza dell’abitazione dalla più vicina cabina di trasformazione, eventuali difficoltà tecniche da superare o, banalmente, la necessità di predisporre una colonna montante, in caso di aggiunta di nuovi contatori presso un edificio già allacciato alla rete elettrica.

Nello specifico, il preventivo andrà quindi a contenere diverse voci di costo, stabilite dall’Autorità ARERA per le connessioni permanenti ordinarie in bassa tensione. Avremo quindi:

  • una quota distanza
  • una quota potenza
  • una quota per oneri amministrativi

La quota distanza viene calcolata usando le seguenti tabelle, che tengono conto della distanza in metri dall’abitazione fino alla cabina BT più vicina:

Distanza Costo
fino a 200 mt dalla cabina € 188, 95
oltre 200 mt fino a 700 mt dalla cabina € 94,71 ogni 100 metri (o frazione superiore ai 50 metri)
oltre 700 mt fino a 1200 mt dalla cabina € 188,95 ogni 100 metri (o frazione superiore ai 50 metri)
oltre 1200 mt dalla cabina € 377,89 ogni 100 metri (o frazione superiore ai 50 metri)

La quota potenza invece è standard, ed è pari a 71,04 € per ogni kW richiesto. Nella maggior parte dei casi quindi si dovrà eseguire una moltiplicazione per 3.

La quota fissa per gli oneri amministrativi è di 25,51 €, indipendentemente dalla potenza richiesta o dalla distanza da coprire. Eventuali costi supplementari dovuti a allacciamenti non standard, saranno inseriti nel preventivo come voci separate.

 

3) Accettazione/Rifiuto del Preventivo

Il distributore di zona ha 20 gg di tempo per inviare il preventivo e 60 gg per effettuare i lavori in caso di accettazione.

Una volta ricevuto il preventivo di spesa, quindi, si può decidere di autorizzare i lavori e procedere con l’installazione del contatore o, viceversa, si può rifiutare tale preventivo, senza alcun costo o onere da pagare.

In caso di accettazione, se la richiesta è stata inviata tramite un fornitore del mercato libero, la procedura di attivazione sarà automatica al termine dell’installazione del contatore.

 

Devi richiedere l’Allaccio del Contatore ma non sai a chi rivolgerti?

Chiamaci subito allo 06 90202514. I nostri operatori ti aiuteranno a compilare la richiesta di allacciamento e a gestire le pratiche per poter attivare la nuova fornitura luce per la tua casa.

 

Vuoi Ricevere Subito Assistenza per l'Allaccio?
Per ricevere l'Aiuto di un Esperto, compila subito il Form di Richiesta accanto.

Un nostro operatore saprà capire le tue esigenze e ti guiderà nelle procedure di attivazione del tuo nuovo contatore!

Luce
Gas
Entrambi
 
Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)