Torna l’Ora Legale: ma si Risparmia Davvero?

Torna l’Ora Legale: ma si Risparmia Davvero?

Domenica 29 Marzo torna l’ora legale, sarà l’ultima volta che si spostano le lancette?

Alle 2:00 tra sabato e domenica 29 Marzo torna l’ora legale, le lancette si sposteranno un ora in avanti. Si dormirà un ora in meno ma si avrà più luce la sera fino il 25 ottobre 2020, quando tornerà l’ora solare.
La Commissione Europea ha deliberato che spetta ai singoli Paesi decidere dal 2021 se continuare con il cambio ora: dal solare al legale. Il Governo italiano ha deciso che il nostro Paese continuerà ad avere il doppio sistema orario.

Perché cambiare l’ora?

Il cambio dall’ora solare a quella legale è dovuto all’obbiettivo di risparmio energetico dovuto al minor utilizzo dell’illuminazione elettrica. Il risparmio è dato dallo sfruttare le ore di luce aumentate grazie al cambio di abitudini imposte dall’ora. In Italia il cambio dell’ora è stato confermato dal Governo anche dopo il 2021, tre i motivi alla base della scelta:

  • la mancanza di valutazione sui vantaggi e sugli svantaggi;
  • diverse scelte di orari adottate dagli altri paesi d’Europa possano creare delle differenze di fuso orario, mettendo così a rischio il corretto funzionamento del mercato comunitario.
  • Adottando l’ora legale, negli anni l’Italia è riuscita ad ottenere un risparmio dal punto di vista energetico;

Negli ultimi sei anni in Italia, secondo uno studio di Terna (operatore che gestisce le reti per la trasmissione dell’energia elettrica), si è raggiunto un risparmio di sei miliardi di Kilowatt/h (i dati riguardano il fabbisogno annuo medio di circa un milione di famiglie), per un guadagno pari a quasi 900 milioni di euro.

Si risparmia davvero con il cambio ora solare con ora legale?

La risposta è no, in quanto il risparmio in casa dipende prevalentemente dalle abitudini di consumo e dalle modalità di utilizzo degli elettrodomestici energivori. L’illuminazione della casa, maggiormente influenzata dal cambio dell’ora, grazie all’introduzione delle lampadine a tecnologia led, impatta sempre meno sui consumi familiari e, quindi, il parziale risparmio sull’illuminazione sarebbe solo per i sei mesi in cui l’ora legale è in vigore.

Per riuscire ad ottenere un risparmio sulle bollette duraturo nel tempo bisogna partire da un’analisi energetica della propria casa con relativi consumi in relazione allo stile di vita.
Una volta fatta l’analisi, partendo ovviamente dalle ultime bollette in cui sono riepilogati i consumi familiari, si deve passare alla scelta di un operatore con la migliore offerta per te.

I nostri consulenti sono a tua completa disposizione al numero verde 800 990 300 da lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00 per un ceck-up gratuito sulle tue utenze.
Compara le Migliori Tariffe Luce ed Energia Elettrica

Installa il fotovoltaico con accumulo per un risparmio reale

Per sfruttare realmente la luce del sole, l’unico metodo è l’installazione di un impianto fotovoltaico con batterie di accumulo. Attraverso questo sistema, l’energia elettrica prodotta dai raggi del sole, oltre ad essere consumata dagli elettrodomestici in funzione durante il giorno, si incanala nelle batterie di accumulo per essere sfruttata anche in un secondo momento, quando non è presente la luce, senza doversi approvvigionare dalla rete. Imparando a gestire correttamente l’utilizzo degli elettrodomestici energivori e l’accumulo, si può arrivare ad essere autonomi per l’approvvigionamento dell’energia grazie all’autoconsumo.

Prova a configurare il tuo impianto solare attraverso i nostri simulatore e calcola il risparmio che puoi ottenere nei prossimi anni se installi i pannelli solari sul tetto della tua abitazione.

 

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)