Pannelli Fotovoltaici Invisibili

Dyaqua pannelli Fotovoltaici Invisibili

L’attuale frontiera per il mercato dell’energia rinnovabile è rappresentata dai moduli fotovoltaici cosiddetti invisibili, messi a punto dall’azienda Dyaqua, specializzata nel campo del fotovoltaico e dell’illuminazione a Led. Di recente la suddetta società ha fatto conoscere al mondo la sua nuova linea, chiamata Invisible Solar, la quale tratta di pannelli solari definiti invisibili, che in realtà invisibili non sono! Spiegandoci meglio, essi risultano mascherati da comuni elementi architettonici, a partire dalle classiche tegole curve in cotto, tanto care ai costruttori del Mediterraneo. Parliamo perciò a tutti gli effetti di un coppo fotovoltaico, totalmente indistinguibile dai normali tetti, con un impatto estetico, a livello architettonico, pari allo zero!

Ciò che rappresentava il più grande svantaggio dei moduli fotovoltaici, ossia l’impatto estetico e ambientale, va’ quindi a sparire, rivoluzionando il concetto di energia rinnovabile associata alla tutela dei beni ambientali, architettonici e culturali, dalle tegole alle piastrelle, passando per elementi strutturali dei palazzi, tutto può diventare parte dei moduli fotovoltaici, qualsiasi oggetto edilizio!

L’idea della Dyaqua e il funzionamento dei pannelli invisibili.

La linea Invisible Solar comprende quindi moduli costituiti da uno speciale composto polimerico che presenta al suo interno delle celle in silicio, di tipo microcristallino, su cui si basa il funzionamento dei pannelli solari. Tale struttura viene completamente rivestita da una particolare copertura/pellicola che appare opaca ai nostri occhi ma che è dotata di una trasparenza tale da poter essere attraversata liberamente dai raggi solari, i quali filtrano sino alle celle. Tutto ciò è accompagnato da un’estrema facilità di installazione e montaggio, al pari della normale messa in posa delle tegole di un tetto classico. I pannelli solari della linea Invisible Solar sono stati messi a punto all’interno di laboratori specializzati, che ogni giorno portano avanti un articolato lavoro di ricerca e sviluppo teso a migliorare di volta in volta l’affidabilità e l’efficienza dei moduli. Tali studi hanno portato all’acquisizione di caratteristiche quali l’ultra-resistenza, l’azione auto-pulente, la perfetta resistenza agli insulti atmosferici e la lavorazione artigianale accompagnata all’utilizzo di materiali completamente riciclabili.

Funzionamento Coppo Invisible Solar Dyaqua

Coppo Invisible Solar

Una delle principali differenze con i classici moduli fotovoltaici risiede nel loro spessore, parliamo infatti di celle organizzati in pannelli estremamente sottili e assolutamente flessibili, al pari di un foglio di carta, capaci di avvolgersi attorno a ogni elemento architettonico, trasformandolo di fatto in un pannello solare. Il loro peso è perciò molto inferiore alla media, quindi si preserva l’edificio da eventuali danni dovuti all’eccessiva tensione data dall’installazione.
La possibilità di essere montati persino sulle vetrate consente di riqualificare anche antiche Chiese e Basiliche, sempre in un discorso di impatto visivo pari allo zero, senza portare perciò alcuna modifica all’aspetto dell’edificio.

Tipologie di pannelli solari invisibili.

Oltre al sopracitato coppo fotovoltaico, la Dyaqua ha già realizzato alcuni prototipi di moduli fotovoltaici invisibili che si rifanno alla pietra, al pannello malta e al mattone, in linea con quella che sarà sicuramente la richiesta dei consumatori e di coloro che tutelano il nostro patrimonio artistico e architettonico. Il mercato dirà poi la sua in termini di richiesta di nuove versioni di pannelli solari invisibili, per ora ci si gode questa straordinaria rivoluzione, pronti a godere dei vantaggi che porterà all’ambiente, alla qualità della vita e in termini di risparmio energetico.

L’unica piccola differenza che caratterizza, in termini di efficienza, il fotovoltaico invisibile dal classico modulo è l’efficienza lievemente inferiore, tuttavia la possibilità di installare molte più celle senza modificare l’aspetto di un edificio permette di far fronte a questo aspetto, sul quale comunque si sta lavorando per portarlo in linea con i classici pannelli solari.
Di contro troviamo a favore del fotovoltaico invisibile diversi vantaggi. Primo tra tutti il costo, infatti avendo bisogno di meno materiale per la loro costruzione, essendo così sottili, hanno un prezzo inferiore. Secondo la loro rimozione risulta più semplice. Infine nelle giornate di cielo coperto possiedono una risposta migliore rispetto ai pannelli classici.

Rivoluzione energetica che attira l’attenzione degli alti organi dello Stato.

Un’invenzione tanto straordinaria non poteva lasciare indifferenti coloro che, quotidianamente, si trovano a dover gestire e tutelare le grandi opere d’arte del Paese. Infatti l’azienda veneta ha aperto le porte dei centri storici, di tutta Italia e del mondo, ai moduli fotovoltaici, in un contesto di rivoluzione energetica, rispetto dell’ambiente e soprattutto sostenibilità di tipo estetico, oltre che ecologico. Edifici antichi e di grande valore storico e culturale, costruzioni protette da vincoli paesaggistici, potranno perciò subire un re-styling energetico senza vedere modificata la propria struttura e la propria bellezza. A tal proposito ha mostrato il proprio interesse, per il coppo fotovoltaico della Dyaqua, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ponendo l’accento sulle enormi potenzialità che questi pannelli fotovoltaici invisibili possiedono, anche per quanto riguarda l’effettivo abbattimento dei costi dell’energia che inevitabilmente tale soluzione porterebbe.

Simulatore Impianto Fotovoltaico  Simulatore Fv con Batteria

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)