I 5 errori da evitare quando Installi un Impianto Fotovoltaico

I 5 errori da evitare quando Installi un Impianto Fotovoltaico

Stai pensando di installare un impianto fotovoltaico a casa tua, ma non sai bene come orientarti tra le varie offerte? Non scegliere il più economico: questo è solo uno dei 5 più grandi errori che potresti fare. Continua a leggere per scoprire tutti gli altri!

1. Chi più spende, meglio spende

Con questo consiglio, non vogliamo certo indurti a dilapidare il tuo patrimonio in nome delle fonti rinnovabili. Ma è importante comprendere che un impianto fotovoltaico rappresenta un investimento rilevante, e più è ragionata la scelta iniziale, maggiore sarà il risparmio conseguito nel medio e lungo periodo.

Scegliere l’impianto fotovoltaico solo in base al preventivo più conveniente, espone il cliente ad una serie di rischi e di problemi, ai quali, poi, è difficile rimediare in corso d’opera. Infatti, materiali scadenti o pannelli dalla tecnologia poco efficiente, possono vanificare l’obiettivo primario che sta alla base di una scelta del genere, cioé quello di risparmiare sui consumi.

Non solo: anche le imprese installatrici sono diverse l’una dall’altra. In base all’esperienza e alla competenza degli operatori che eseguono l’intervento, infatti, varierà anche la produttività dell’impianto. Sono tanti, infatti, i fattori di cui tenere conto in occasione dell’installazione, e solo dei tecnici qualificati possono compiere le migliori scelte riguardo al dimensionamento dell’impianto, al posizionamento dei pannelli, all’esposizione del campo solare, etc.

Il primo consiglio, quindi, è: non pensate a quanto state spendendo oggi, ma a quanto risparmierete domani (sui consumi).

 

2. Ogni soluzione va personalizzata

Ogni impianto fotovoltaico è diverso dagli altri. Non ci si dovrebbe fidare ad occhi chiusi di chi propone l’acquisto di un impianto a scatola chiusa, un “magico” kit preconfezionato che sarebbe in grado di fare risparmiare chiunque lo acquisti. Niente di più sbagliato.

Prima dell’installazione di un impianto fotovoltaico è necessario compiere uno o più scrupolosi sopralluoghi, in modo da comprendere quale sia la migliore soluzione per quello specifico edificio. E’ impossibile pensare che un impianto standard vada bene per tutti gli edifici, perché l’impianto deve essere personalizzato, al fine di sfruttare tutte le particolarità presenti in ogni immobile.

La presenza di un tetto anziché di un lastrico solare, la sua estensione e soprattutto la sua esposizione ai raggi solari, sono tutti fattori differenzianti, che solo con un sopralluogo possono essere verificati. E in base a tale verifica va scelto il materiale da acquistare e da installare.

Non solo: anche i particolari apparentemente più trascurabili, come la presenza di alberi, pali e qualsiasi altra cosa possa fare ombra sui pannelli, possono influenzare sensibilmente il livello di produttività dell’impianto. Perciò è importante curare l’esposizione solare in tutti i suoi aspetti. Se si investe oggi del denaro per creare una sovrastruttura che migliori l’esposizione, la produttività dell’impianto verrà massimizzata e domani l’investimento darà i suoi frutti, attraverso un rilevante risparmio dei consumi.

3. Le batterie: i miti da sfatare

Parlando con i soliti “bene informati“, può capitare di sentir dire che le batterie di accumulo per sistemi fotovoltaici hanno un costo troppo elevato rispetto alla loro utilità. Ebbene, evidentemente non è chiaro a tutti l’incredibile livello di risparmio consentito dai sistemi di accumulo dell’energia elettrica.

Una delle caratteristiche di un impianto fotovoltaico è quella di consentire il consumo di energia elettrica solo nel momento in cui essa viene prodotta, cioè nelle ore in cui c’è il sole. Alla sera, invece, è necessario rifornirsi dalla rete pubblica. Certo, si tratta comunque di un bel risparmio, perché di giorno non si consuma energia dalla rete e la bolletta ne beneficia notevolmente.

Ma con un sistema di accumulo, tutti i vantaggi del fotovoltaico diventano ancora più evidenti. Infatti, grazie alle batterie, l’energia che viene prodotta e non autoconsumata, viene accumulata e può essere utilizzata successivamente, in qualsiasi momento della giornata.

Grazie ai sistemi di accumulo, quindi, il fotovoltaico fornisce energia anche di sera, azzerando o quasi le bollette della luce. E’ evidente che nel medio e lungo periodo, l’investimento compiuto acquistando le batterie si rivela vincente, poiché ci si può praticamente dimenticare della bolletta! Inoltre, con gli incentivi fiscali che permettono di portare in detrazione buona parte della spesa sostenuta per l’acquisto, la convenienza è ancora maggiore.

 

4. Valuta tutti i costi nel tuo budget iniziale

Per ottenere una stima attendibile dei costi di gestione dell’impianto è opportuno valutare sin dall’inizio le principali voci di costo che possono emergere nel corso del suo utilizzo. Un’errata valutazione in merito al budget iniziale da investire, infatti, potrebbe far sembrare non completamente soddisfacenti i risultati dell’investimento.

Occorre, in particolare, tenere in debita considerazione, sin dall’inizio, l’opportunità di operare una costante attività di manutenzione. Si badi bene, però, che non si tratta di un costo fine a se stesso, ma di un’attività tesa a garantire la migliore efficienza dell’impianto, nel corso del tempo, e quindi un alto livello di produzione di energia e di risparmio sui consumi.

Il consiglio, quindi, è quello di avvalersi della consulenza di un tecnico esperto, anche una volta all’anno, per individuare eventuali cali di produttività. A volte può bastare un fusibile di pochi euro non funzionante correttamente per causare importanti cali di produttività, per mesi. Il costo del fusibile e della consulenza saranno di certo minori, rispetto al risparmio che si può conseguire dalla sua corretta sostituzione.

5. Proteggi il tuo investimento con un’assicurazione

Infine, va detto che un investimento come quello che comporta l’installazione di un impianto fotovoltaico va protetto adeguatamente. Una buona polizza assicurativa può mettere al riparo da danni accidentali e metereologici che, come vediamo sempre più spesso negli ultimi anni, sono imprevedibili e molto dannosi.

In definitiva, si può dire che, sia prima di effettuare la spesa, sia in fase d’installazione, che in quella di manutenzione, è importante affidarsi ad un installatore esperto, in grado di valutare tutti gli aspetti sopra esaminati e di dare supporto al cliente nelle pratiche di allaccio alla rete e in ogni altra situazione. Un tecnico qualificato, infatti, saprà come massimizzare il ritorno del tuo investimento e farà aumentare i tuoi risparmi in bolletta.

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)