Autolettura Contatore Luce: Come farla e a cosa serve

Autolettura Contatore Luce: Come farla e a cosa serve

L’autolettura del contatore è utile per mantenere un profilo di consumo rispondente alle reali abitudini domestiche. A volte, infatti, i fornitori di energia elettrica non sono in grado di ottenere informazioni aggiornate riguardo ai consumi effettivi, ed emettono le loro bollette in base ai consumi stimati.

Questo può dar luogo a conseguenze negative sul portafogli del cliente.
Scopriamo, allora, come si effettua l’autolettura e quali sono i suoi vantaggi.

L’autolettura del contatore luce

Per la verità, con i moderni contatori elettronici le società fornitrici dovrebbero essere in grado di leggere il contatore a distanza, via internet, secondo una modalità chiamata telelettura. Nella realtà dei fatti, però, non sempre questa operazione è possibile, per questioni strutturali o amministrative legate a scelte aziendali.

Perciò, anche con i moderni contatori può talvolta essere necessario effettuare l’autolettura da parte del cliente.

Vediamo come si effettua l’autolettura e quando è possibile comunicarla.

Come effettuare l’autolettura luce

L’autolettura dei consumi di energia elettrica va effettuata presso il proprio contatore.

Se possedete ancora uno dei vecchi contatori tradizionali, sarà sufficiente appuntarsi il numero mostrato nell’apposita finestra, limitandosi solo alle cifre che precedono la virgola.

Autolettura vecchio contatore Enel Luce

Autolettura vecchio contatore Enel Luce

Sui contatori elettronici di ultima generazione, invece, occorrerà premere più volte il tasto accanto al display, sino a visualizzare la dicitura Lettura Periodo Corrente.

Autolettura nuovo contatore Enel Luce

Autolettura nuovo contatore Enel Luce

A questo proposito, occorre sapere se il proprio contatore è programmato per rilevare i consumi secondo più fasce orarie o secondo un’unica fascia oraria. E’ possibile ricavare tale informazione dalla bolletta, alla voce Tipologia Contatore.

in ogni caso, se il contatore è programmato per una fascia monoraria, sarà sufficiente appuntarsi esclusivamente il numero riportato in corrispondenza della voce A3 sul display del contatore.

Se invece il contatore rileva i consumi con riferimento a diverse fasce orarie, è necessario premere più volte il pulsante accanto al display, per visualizzare, una dopo l’altra, le cifre corrispondenti alle diverse fasce: A1, A2 e A3. Tutti e tre questi numeri vanno appuntati e comunicati al proprio fornitore.

Insieme al numero, o ai numeri, rilevati sul contatore, va comunicato anche il proprio codice cliente, riportato sulla prima pagina di ogni bolletta. In fondo a questo articolo trovate tutti i recapiti dei vari operatori, presso cui inoltrare tale comunicazione.

Cosa succede se non si effettua l’autolettura?

Se la società fornitrice non riesce a rilevare i consumi reali in telelettura, e se il cliente non effettua alcuna comunicazione di autolettura, la bolletta verrà calcolata secondo consumi stimati.

Questi ultimi si basano su alcuni parametri relativi ai consumi precedenti realizzati dallo stesso cliente. Pertanto, l’importo della successiva bolletta non corrisponderà ai consumi reali effettuati in quel periodo.

 

Quali conseguenze può comportare questa circostanza?

Se il calcolo della bolletta sulla base di consumi stimati si protrae per un lungo periodo di tempo (a volte anche per diversi mesi, quindi per numerose bollette), la differenza tra consumi stimati e consumi effettivamente realizzati può diventare molto consistente.

Questo significa che l’importo totale delle bollette si discosterà notevolmente da quello che il cliente avrebbe dovuto pagare in base ai consumi reali. Inevitabilmente, però, arriva il momento in cui il fornitore procede alla verifica del contatore e al conseguente raffronto tra importi addebitati e importi realmente dovuti.

Se risulta che al cliente siano stati addebitati importo maggiori del dovuto, egli riceverà un rimborso.

Ma se gli importi già pagati, invece, erano inferiori a quelli realmente dovuti, al cliente verrà recapitata la famigerata bolletta di conguaglio, con cui il fornitore richiederà la somma corrispondente alla differenza tra gli importi pagati in base ai consumi stimati, e quelli ancora dovuti, per i consumi realmente effettuati.

Parliamo di diverse centinaia di euro, che verranno richieste al cliente tutte in un’unica bolletta e senza preavviso. È evidente che si tratta di una spesa consistente e improvvisa, che spesso manda in crisi numerose famiglie italiane.

Ecco, quindi, spiegata l’utilità dell’autolettura: comunicando la cifra corrispondente ai propri consumi reali, la bolletta riporterà sempre un importo ad essi corrispondente, e non vi saranno mai successive sorprese, sotto forma di richiesta di conguaglio.

Ciò, inoltre, favorisce un approccio più consapevole dell’utente, nei confronti dei propri consumi di energia e della gestione del proprio budget familiare.

I contatti a cui comunicare l’autolettura

Se disponibile la società fornitrice mette a disposizione dei propri clienti diversi contatti, presso cui comunicare l’autolettura del contatore. Si tratta di recapiti telefonici e fax, numeri verdi, SMS e persino app per smartphone e tablet.

Ecco, di seguito, i recapiti per la comunicazione dell’autolettura dei principali operatori di energia elettrica in Italia.

Settore di Maggior Tutela:

Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico)

Area Clienti: www.servizioelettriconazionale.it
Registrarsi in homepage inserendo i propri dati personali, accedere quindi all’Area Personale e selezionare Comunica la Lettura
Numero Verde: 800 900 800

 

Mercato Libero:

Contatti ENEL ENERGIA

Area Clienti: www.enelenergia.it
Numero Verde: 800 900 837
Sede Principale: Corso di Porta Vittoria 4 – 20122 Milano
App EnelEnergia

 

Contatti ENI Gas e Luce

Area Clienti: www.eni.com
Telefono: 800 999 800
Sede Principale: Piazza Vanoni – 20097 San Donato Milanese

 

Contatti ACEA

Area Clienti MyAcea: www.acea.it
Numero Verde (da rete fissa): 800 130 334
Da cellulare (a pagamento): 06 456 98 245
Sede Principale: Via dell’Aeronautica 7 – 00144 Roma
App Acea

 

Contatti A2A

Area Clienti: www.a2aenergia.eu
Numero Verde (da rete fissa): 800 894 598
Da cellulare (a pagamento): 02 454 05 649
Sede Principale: Corso di Porta Vittoria 4 – 20122 Milano

 

Contatti Gruppo Hera

Area Clienti: servizionline.gruppohera.it
Numero Verde: 800 999 500
SMS: 342 411 26 27
Sede Principale: Via Molino Rosso 8 – 40026 IMOLA (BO)

 

Contatti Engie

Area Clienti: www.engie.it
Numero Verde: 800.422.422
SMS: 320.20.414.14
Sede Principale: Via G. Spadolini, 7 – 20141 Milano – Italia

 

Contatti Iren

Area Clienti: www.irenmercato.it
Numero Verde: 800 085 335
Da cellulare (a pagamento): 199.199.500
Sede Principale: Via SS.Giacomo e Filippo, 7 – 16122 Genova

 

Contatti E.ON

Area Clienti: www.eon-energia.com
Numero Verde: 800 64 77 64
Da cellulare (a pagamento): 199.199.500
Sede Principale: Via A. Vespucci, 2 – 20124 Milano
App E.ON Energia Mobile

 

Contatti Edison

Area Clienti: www.edisonenergia.it
Numero Verde: 800 031 115
SMS al numero: 39 339 9942842
Sede Principale: Via Foro Buonaparte, 31 – 20121 Milano
App My Edison

 

Contatti Sorgenia

Area Clienti: www.sorgenia.it
Numero Verde (da fisso): 800 294 333
Da cellulare (a pagamento): 02 44 388 001
Sede Principale: Via Vincenzo Viviani 12 – 20124 Milano
App MySorgenia

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)