Forniture Luce e Gas: prorogato al 2019 il Mercato Tutelato

Forniture Luce e Gas: prorogato al 2019 il Mercato Tutelato

Ddl Concorrenza: all’orizzonte una proroga del passaggio al mercato libero.

L’emendamento e l’approvazione del ddl Concorrenza porterebbe ad allungare l’esistenza del mercato tutelato, da Giugno 2018 allo stesso mese del 2019, in relazione ai servizi di fornitura di luce e gas. Tale passo è essenzialmente dipeso dall’idea che il totale passaggio al mercato libero possa portare ai consumatori spiacevoli sorprese in bolletta.
Il quadro cautelativo da parte del Governo rimanda perciò l’appuntamento con la scadenza dei termini e dà ai cittadini ancora un po’ di tempo per informarsi e comportarsi di conseguenza. Scadenza che porterà ad un passaggio obbligato al mercato libero per ben 20 milioni di famiglie italiane.

Mercato tutelato, cosa è e perché esiste.

La possibile proroga relativa alla fine del mercato tutelato a favore della libera concorrenza va ad incrementare quello che sarebbe dovuto essere un breve periodo di coesistenza delle offerte in relazione ai servizi di fornitura luce e gas. Una sorta di doppio regime durante il quale il consumatore può e poteva scegliere se affidarsi ai servizi, garantiti dall’AEEGSI (Autorità per Energia Elettrica, Gas e Sistema Idrico) o appunto aderire al mercato libero, regolato secondo le leggi della concorrenza e, perfettamente in grado di garantire offerte vantaggiose ai clienti.
Per favorire il passaggio dal mercato vincolato al mercato libero e renderlo più graduale, è nata ad esempio l’offerta denominata “Tutela Simile”.
Da sottolineare che, nonostante la stragrande maggioranza dei semplici cittadini non abbia ancora effettuato il passaggio alle nuove tariffe, la grande maggioranza delle le aziende, uffici e imprese ha già pienamente approfittato delle offerte proposte dal mercato libero, riducendo di gran lunga i loro costi in bolletta.

Ma è verosimile la situazione dipinta dal Governo?

Paure e perplessità relative al passaggio dal mercato tutelato al mercato libero, per la fornitura di luce e gas, sono comprensibili, come sempre accade quando si modifica una condizione precedente a favore di una nuova, ma non sempre condivisibili. Seppur si prospetti un periodo di adattamento iniziale, con un’acquisizione ovvia di clienti e quindi una non necessità, da parte dei fornitori di luce e gas, di abbassare i prezzi, è comunque intuibile che successivamente ogni gestore dovrà mettere in pratica le proprie strategie di marketing e si darà il via alla fase di concorrenza vera e propria.

 

Questa situazione è facilmente pronosticabile e, in modo evidente, garantirà ai consumatori un ampio ventaglio di offerte, convenienti ed eterogenee, all’interno del quale scegliere quella più adatta alle proprie esigenze ed ai reali consumi a livello della propria unità abitativa.
E’ ovvio che non tutte le tariffe Luce e Gas proposte dai gestori saranno convenienti in relazione ad ogni consumatore, ma sarà possibile risparmiare valutando ciò di cui realmente si ha bisogno, comparando pacchetti ed opzioni, al fine di scovare la tariffa ad hoc per la propria situazione di gestione energetica, di luce e gas.

Pigrizia o poche informazioni a disposizione?

L’attuale panorama italiano in ambito energetico vede quasi il 70% delle famiglie a far ancora affidamento sui servizi garantiti dal mercato tutelato, un dato che fa assolutamente riflettere.

Parliamo di clienti inconsapevoli delle opportunità presenti all’interno del settore di fornitura energetica o semplicemente di individui pigri ed abitudinari, che si adagiano sulla situazione in atto e rimandano la decisione di cambiamento fino all’ultimo momento utile?
Probabilmente è una via di mezzo, in un contesto di forte crisi per numerosi nuclei familiari, che vede gran parte della popolazione impegnata nella ricerca di un lavoro, piuttosto che preoccupata del futuro dei propri figli o ancora affaccendata nel mettere ogni giorno il pane sulla tavola. Ci si fa probabilmente trasportare dalla corrente e sono pochi coloro che vanno alla ricerca, in particolare tramite i canali digitali, di nuove offerte Luce e Gas e di un vero risparmio in bolletta, forse preoccupati (perché poco informati) che scelte errate si rivelino delle immense fregature.

Come detto solo le attività private, le pmi, gli uffici si sono per la maggior parte messi al passo e già da qualche tempo usufruiscono dei servizi garantiti dal mercato libero diretti al settore business, con tariffe concorrenziali e convenienti per le imprese.
Aspettando quindi la decisione sulla proroga iniziamo a capire come prepararci al mercato libero informandoci a dovere sulle possibilità e sui vantaggi che tale condizione probabilmente porterà alla popolazione. Il consiglio è quello di muoversi con anticipo rispetto alla scadenza dei termini e di individuare la tariffa Luce e Gas più conveniente per i propri consumi domestici.

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)