Revamping Fotovoltaico: Cosa è e quanto conviene?

Revamping Fotovoltaico: Cosa è e quanto conviene?

Impianti Fotovoltaici sempre più efficienti con il Revamping

L’energia solare è un’energia pulita, che viene prodotta sfruttando la potenza del sole. Sempre più persone in Italia si sono convertite all’uso di questo strumento e hanno installato degli impianti fotovoltaici nelle proprie case per produrre energia in proprio. Ma sapete che i sistemi fotovoltaici hanno una data di scadenza? E che man mano che invecchiano la loro produttività tende a diminuire sempre di più? Eh sì, è esattamente così. Purtroppo gli impianti solari non sono eterni e il loro ciclo di vita ha un inizio e una fine. Ovviamente un buon prodotto e una manutenzione del fotovoltaico costante possono allungarne la vita, ma non li esonera dal naturale deterioramento.

In media un impianto fotovoltaico dura circa 20 anni, ma, considerando la qualità dei componenti utilizzati, si può arrivare anche a 25 o addirittura 30. Badate bene, questi numeri si riferiscono ai soli pannelli solari. Gli altri componenti, come gli inverter, quegli strumenti che consentono di trasformare l’energia elettrica a tensione continua in energia elettrica alternata per poter essere usata in casa, hanno una durata un po’ più breve, addirittura si consiglia di cambiarli ogni 10 anni o poco più.

Considerando che l’Italia è stato un paese pioniere di questa fonte di energia pulita e rinnovabile, risale a circa trenta anni fa la prima installazione di un impianto fotovoltaico, va da sé che molti degli impianti esistenti nel nostro Paese potrebbero essere da sostituire o per lo meno da rinnovare. Ecco perché da un po’ di tempo a questa parte si sente sempre più spesso parlare di revamping del fotovoltaico. Andiamo a scoprire insieme di cosa si tratta e perché è molto importante conoscerlo e metterlo in pratica.

 

Cosa si intende per Revamping Fotovoltaico

Il termine revamping è stato preso in prestito dal vocabolario inglese e sta ad indicare il rinnovamento o miglioramento di qualcosa. In riferimento agli impianti fotovoltaici identifica tutta quella serie di operazioni cha vanno a modificare, migliorandolo e modernizzandolo, un vecchio impianto fotovoltaico. Attuare un intervento di revamping non significa solo rimpiazzare i componenti non più funzionanti, ma anche sostituire i materiali ormai desueti con quelli più attuali, considerati all’avanguardia nel sistema di produzione dell’energia solare. Ciò che riguarda il revamping è, quindi, l’ammodernamento tecnologico di tutto l’impianto, che consente di allungare la vita dello stesso e mantenere o addirittura andare ad aumentare l’efficienza e la produzione di energia. Questo tipo di intervento sull’impianto fotovoltaico è da considerare un vero e proprio investimento, che nel lungo periodo consente di risparmiare, mantenendo la produzione sempre efficiente e ai massimi livelli. Anche perché un impianto che non produce più in maniera efficiente sarà sempre più difficile da ammortizzare.

Gli interventi di ammodernamento e manutenzione su impianti incentivati sono disciplinati da un documento del GSE, Gestore dei Servizi Elettrici, del 21 febbraio 2017, che è la messa in pratica del D.M. 23/06/2016. L’obiettivo di questo documento è di dare delle linee guida per portare avanti un revamping del proprio impianto fotovoltaico, mantenendo immutate le condizioni necessarie per ricevere gli incentivi. In questo documento, inoltre, è stato finalmente reso possibile aumentare la potenza dell’impianto, sempre entro certi limiti, e sostituire il vecchio inverter con un più potente, senza perdere gli incentivi. Gli interventi previsti sono sia quelli di natura ordinaria che straordinaria, che hanno come scopo quello di aumentare la vita dell’impianto e non perdere produttività energetica.

 

Chi dovrebbe effettuare un Revamping Fotovoltaico e perché

Le situazioni in cui è bene effettuare un ammodernamento del sistema fotovoltaico possono essere diverse. Come abbiamo visto, con il passare del tempo un impianto ormai datato può diminuire la produzione di energia e non lavorare più in maniera proficua e performante. Le motivazioni possono essere differenti. I problemi possono partire dall’inverter, elemento che ha una vita più breve rispetto ai pannelli e che può soffrire di problemi legati al surriscaldamento e al sovraccarico di energia. Ma anche se l’inverter sembra funzionare alla perfezione, per sua natura, dopo un certo periodo di tempo, può essere responsabile del calo del rendimento di tutto l’impianto, tanto che diventa molto più conveniente sostituirlo con un prodotto nuovo. Inoltre la tecnologia negli ultimi anni ha fatto grossi progressi creando degli inverter sempre più efficienti in termini di prestazioni. Sostituire un vecchio apparecchio con uno più moderno potrebbe essere considerato come un investimento a fronte di una maggiore produzione di energia.

Ma il problema degli impianti ormai obsoleti non riguarda solo l’inverter. Anche i pannelli solari possono aver bisogno di una ristrutturazione. Ciò che può influire sulla durata dei pannelli sono diversi fattori, che possono essere di tipo ambientale, cioè derivano dal luogo in cui è installato l’impianto, e di tipo strutturale, che riguardano il suo ciclo di vita naturale. Il freddo, il ghiaccio, l’inquinamento, la salsedine sono tutti elementi che accelerano il processo di deterioramento dei pannelli, come una scarsa pulizia e una manutenzione poco accurata.

Un solo pannello mal funzionante può mettere a rischio tutta la produzione energetica dell’intero impianto.

Ma come capire se l’impianto ha bisogno di un ammodernamento? Il primo segnale è sicuramente l’età. Diciamo che dai dieci anni in su è bene monitorare il suo stato di salute. Una prima analisi sulle condizioni dell’impianto fotovoltaico può essere fatta direttamente da voi. Sarà sufficiente confrontare i livelli di produzione nel lungo periodo per constatare se vi sia un’importante diminuzione nella produzione di energia. Questo è il primo segnale che dimostra che l’impianto non sta più lavorando in maniera produttiva.

 

A chi bisogna rivolgersi per un Revamping Fotovoltaico

Effettuare un servizio di revamping fotovoltaico significa mettere il proprio impianto nelle condizioni ottimali per mantenere una produzione di energia che sia sempre efficiente. Ma a chi bisogna rivolgersi per effettuare un intervento di ammodernamento del fotovoltaico?

Come abbiamo visto, la maggior parte degli impianti in Italia sono ormai datati, molto ditte che producevano in passato e si occupavano di manutenzione, hanno chiuso o sono fallite. Rivolgersi a chi in principio ha installato l’impianto non sempre è possibile. Trovare una ditta specializzata diventa una priorità, considerando che una manutenzione regolare è fondamentale per mantenere l’impianto in condizioni ottimali.

Sicuramente la disposizione delle nuove regole e procedure che disciplinano il revamping, hanno creato delle opportunità concrete per il rilancio del settore fotovoltaico. Nel mercato si troveranno sempre più offerte di ditte che si occupano del servizio. E’ importante valutare con attenzione a chi affidarsi per far verificare la condizione dell’installazione e farsi consigliare al meglio su quali siano gli interventi di ammodernamento necessari.

Se hai un impianto fotovoltaico con più di 7-8 anni di attività, puoi contattarci per valutare, con un tecnico esperto, le possibilità di intervento per far tornare alla massima efficienza il tuo impianto solare o per scoprire quali sono gli incentivi disponibili per il revamping fotovoltaico.

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)