Tariffe Combinate Gas e Luce quanto convengono?

Spesso ci si domanda se sia il caso di sottoscrivere un contratto luce e gas con lo stesso fornitore e in che misura sia conveniente, oltre ovviamente a una semplificazione delle pratiche burocratiche. In questo articolo cercheremo quindi di capire se è veramente possibile risparmiare e in quali casi. Prima però facciamo un passo indietro e vediamo qual è la situazione del mercato di luce e gas in Italia.

1. Il punto della situazione italiana

Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico è stato avviato con il cosiddetto decreto Bersani del 16 marzo 1999, in base a quanto voluto dalla direttiva comunitaria 96/92/CE. Con questo provvedimento, quindi, è iniziata la liberalizzazione delle attività di produzione, acquisto e vendita, esportazione e importazione dell’energia elettrica. Invece, le attività di dispaccio e trasmissione sono state attribuite al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (o GRTN), di fatto appartenente allo Stato italiano.
Diversamente, per quanto riguarda la liberalizzazione del mercato del gas, questo è stato liberalizzato grazie al Decreto Letta (Dlgs. 164/2000), secondo le disposizioni della direttiva comunitaria 98/30/CE. Con questo provvedimento si è stabilita la liberalizzazione delle attività di trasporto, dispacciamento, importazione, vendita e distribuzione di gas naturale.
Prima dell’attuazione di tali leggi, nel nostro Paese vigeva il monopolio di Stato. Con la liberalizzazione del mercato di luce e gas, invece, gli operatori hanno iniziato a sviluppare delle offerte di luce e gas più o meno convenienti e dei pacchetti dual fuel. Quest’ultimi consentono di accedere ai servizi di fornitura elettrica e di gas naturale con lo stesso operatore, saltando tutti quei passaggi burocratici previsti dall’apertura di un nuovo contratto.

2. Le tariffe dual fuel convengono davvero?

Per trovare una risposta a questa domanda l’unica soluzione è quella di eseguire una ricerca sul web per scovare le offerte Luce e Gas migliori. Per fortuna la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’E-government hanno introdotto in rete uno strumento molto utile, ovvero il comparatore di prezzi, reso disponibile direttamente dall’AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas naturale).
Attraverso il comparatore è possibile simulare molti profili di consumo differenti.
Ad esempio, provando a mantenere fisso il prezzo dell’energia elettrica in qualsiasi fascia oraria si ottiene una prima variabile, definita “Large” e ideale per una famiglia con due bambini, in cui si ipotizza un consumo annuo di 6000 Kwh di luce e 400 m3 di gas. Nel caso di un single o due persone, il secondo profilo ideale, detto “Small”, prevede l’utilizzo di 3000 Kwh di luce e 200 m3 di gas annui.
Tuttavia queste sono solo delle ipotesi generiche perché la convenienza della soluzione dual fuel, ovvero dell’offerta combinata luce e gas, è del tutto relativa e dipende principalmente dalla scelta del fornitore. L’abbinata luce-gas con un solo fornitore, infatti, non sempre si rivela un’arma vincente dal punto di vista del risparmio economico; il fatto di confrontarsi con un unico interlocutore, invece, è una situazione molto favorevole, perché indubbiamente si risparmia del tempo prezioso.
Quindi, possiamo dire che le tariffe dual fuel convengono nella misura in cui si sceglie l’operatore giusto e solo alcuni di essi riescono a mantenere alte le aspettative dei clienti. Tra le diverse tariffe disponibili in tal senso ne abbiamo trovate due, in particolar modo, molto convenienti: la tariffa dual fuel di Enel Energia e tariffa dual fuel Eni.
Cerchiamo di sapere qualcosa di più su questi operatori e conoscere meglio le loro proposte.

2.1 L’offerta dual fuel di Enel Energia

Con la tariffa luce e gas di Enel Energia si sottoscrive un solo contratto di fornitura in modo da ricevere una sola bolletta per la fornitura di entrambi i servizi. Tra le varie offerte proposte dal fornitore, troviamo Energia Sicura, che ha il vantaggio non solo di assicurare al cliente un prezzo bloccato per il primo anno successivo all’attivazione del contratto, ma anche di garantirgli una fornitura proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili. Enel Energia Sicura, inoltre, è disponibile anche in versione bioraria (Energia Sicura Bioraria), che offre all’utente la possibilità di avvalersi di due tariffe diverse, in base alla fascia di maggior consumo di energia elettrica. Ideale per chi utilizza i servizi energetici soprattutto di sera.
Buone notizie anche per i possessori di partita Iva perché con Luce e Gas Plus è possibile bloccare i costi di entrambe le forniture per ben 24 mesi.

2.2 L’offerta Dual Fuel Eni

Diverse sono anche le tariffe dual fuel previste da Eni, come:

  • Easy gas e luce. Grazie a questa offerta il prezzo della fornitura di energia elettrica e del gas scende nel corso del secondo e del terzo anno;
  • Link gas e luce. Fino al 12 aprile 2017, per chi attiva questo contratto combinato online, è possibile godere del prezzo bloccato dell’energia elettrica e del gas per 12 mesi;
  • Fixa gas e luce. Anche questa tariffa è valida fino al 12 aprile 2017 e permette di bloccare una quota della spesa di luce e gas per 24 mesi;
  • SottoControllo XL gas e luce. E’ un’altra opzione molto interessante che consente al consumatore di beneficiare della variabilità delle quotazioni del mercato elettrico.

Comparatore Tariffe Luce Comparatore Tariffe Gas

Scopri l’Offerta Eni Easy Luce e Gas

Offerta Luce e Gas Eni Easy

Risparmia con la Tariffa Eni Easy Luce e Gas

Con Easy hai una tariffa facile da capire che dà valore agli anni trascorsi insieme.

SCOPRI TARIFFA ENI EASY