Ecobonus 2020 Caldaia: si ha diritto al 110%?

Ecobonus 2020 Caldaia: si ha diritto al 110%?

Sostituire la vecchia caldaia: conviene?

Hai una caldaia installata molto tempo fa che inizia a dare problemi? Probabilmente è arrivato il momento di sostituirla con un modello più sicuro ed efficiente.

Devi sapere che ci sono molti incentivi e agevolazioni fiscali per la sostituzione degli impianti termici.

 

Perchè sostituire la caldaia?

L’installazione di una caldaia  con una nuova a condensazione comporta diversi vantaggi: meno costi in bolletta a fine mese e una notevole diminuzione delle emissioni inquinanti.

Simulatore Online Caldaia a Condensazione

Simulatore Caldaia a Condensazione: Scopri prezzi e Risparmio

 

Ecobonus 110%: quando scatta lo sconto?

Sempre più italiani si domandano se la sostituzione della caldaia rientri a tutti gli effetti nell’Ecobonus al 110% introdotto dal decreto Rilancio del 19 maggio 2020.

La risposta è: solo in determinati casi.

Il Superbonus del 110% è un incentivo dedicato principalmente all’efficienza energetica dell’immobile e alla messa in sicurezza sismica. Per ottenerlo, però, ci sono vari vincoli: tra questi vi è il miglioramento di almeno due classi energetiche che dovrà necessariamente essere dimostrato con l’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Per cui, il Superbonus al 110% risulta essere molto appetibile, ma occorre sapere che conviene principalmente a coloro che desiderano effettuare interventi massicci sull’immobile per una ristrutturazione globale.

A questo punto occorre precisare che l’installazione di una nuova caldaia non rientra tra i lavori previsti che permettono di usufruire della detrazione al 110%.

L’aliquota del 110% può essere applicata anche ai lavori che rientrano nell’Ecobonus ordinario, ma solo nel caso in cui questi vengano abbinati a uno degli interventi trainanti previsti dal Decreto Legge. Per cui, capiamo che la detrazione al 110% risulta più difficile da raggiungere se si desidera acquistare e installare solamente una nuova caldaia a condensazione.

Nello specifico, l’acquisto di una caldaia a condensazione di classe A da diritto a una detrazione del 50% sulla spesa totale sostenuta, mentre se si aggiunge anche l’acquisto di un sistema di valvole termostatiche, l’Ecobonus a cui si ha diritto è pari al 65%.

Risulta invece più facile e meno vincolante la possibilità di accedere all’Ecobonus del 65% in quanto non occorre effettuare interventi complessi e importanti sull’edificio.

 

Ecobonus 2020 caldaia: detrazioni fiscali del 65%

Il Governo Italiano offre diverse agevolazioni fiscali, note come “eco bonus“, per chi desidera sostituire la propria caldaia. A tal proposito è possibile infatti usufruire di detrazioni fiscali fino al 65% del costo sostenuto per l’acquisto della caldaia che consentono di risparmiare notevolmente. Si tratta quindi di una detrazione dalle imposte sui redditi in misura pari al 65%, entro un limite massimo di spesa che può variare in relazione al tipo di intervento di riqualificazione energetica che si intende eseguire.

Coloro che scelgono, quindi, di sostituire la vecchia caldaia con una caldaia a condensazione hanno diritto all’Ecobonus. L’importo da detrarre varia in base alle caratteristiche dell’intervento (65% con le valvole termostatiche o 50% per la sola caldaia a condensazione). Le spese ammesse in detrazione comprendono sia i costi per i lavori relativi all’intervento di risparmio energetico sia quelli per le prestazioni professionali necessarie per realizzare l’intervento stesso.

Inoltre Ecobonus è cedibile, ovvero è possibile cedere il proprio credito fiscale ad una banca o a un intermediario finanziario e ottenere immediatamente l’intero importo dell’agevolazione dedotto delle spese relative.

 

Bonus caldaie 2020: cos’è e a chi spetta la detrazione fiscale del 65%

Il bonus caldaie è stato rinnovato anche per l’anno 2020 ed è, nello specifico, una misura che prevede una detrazione fiscale al 65% per chi sostituisce e installa una nuova caldaia a condensazione di classe energetica A, montando anche le valvole di termoregolazione.

Per coloro che, invece, installano una caldaia a condensazione di classe A senza valvole è prevista comunque la detrazione fiscale pari al 50%. 

Non vi sarà, invece, alcuna agevolazione fiscale se si decide di installare una caldaia di classe energetica B o inferiore.

Per poter usufruire dell’Ecobonus bisogna, inoltre, ottenere l’asseverazione di un tecnico abilitato che possa dimostrare che tutti i requisiti sono stati rispettati e che trasmetta all’ENEA la scheda degli interventi realizzati.

In quanti anni si detrae l’agevolazione fiscale?

La detrazione fiscale viene spalmata su 10 anni, quindi l’importo totale va diviso in 10 rate di importo uguale, che andranno scaricate in dieci anni tramite la dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico).

Installatore caldaia

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?
Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)