PCV

Cosa è il Costo di Commercializzazione e Vendita PCV?

Il PCV (acronimo di Prezzo di Commercializzazione e Vendita) rappresenta il costo che il venditore sostiene per gestire i rapporti commerciali con i propri clienti.

In altri termini, come abbiamo visto in questo approfondimento, il PCV raggruppa tutte quelle spese che un’azienda fornitrice sostiene per le campagne di marketing, pubblicità, promozioni e provvigioni degli agenti. Il PCV viene espresso nei contratti di fornitura luce e gas in una quota annuale fissa €/anno, che solitamente viene spalmata mensilmente nelle bollette. Un costo fisso che rimane invariato rispetto ai consumi.

Il costo PCV viene applicato sia nel mercato libero (stabilito autonomamente da ogni fornitore) sia nel mercato tutelato (dove viene stabilito dall’autorità ARERA). Alcuni fornitori del mercato libero utilizzano, nei contratti, la dicitura CCV invece di PCV.

Quanto è importante il PCV nella scelta della migliore tariffa?

Il PCV è uno dei tanti elementi da tenere in considerazione nella scelta del fornitore più conveniente per le proprie esigenze. Quando si confrontano due tariffe di fornitori diversi, infatti, tenere in considerazione il solo costo della materia prima energia o gas potrebbe non essere sufficiente.  Una tariffa con PCV più elevato può comunque essere conveniente se il costo della materia prima è basso e i propri consumi sono alti. Viceversa, se si hanno consumi bassi, una tariffa con costo della materia prima più alto può essere più conveniente se si ha un PCV più contenuto.

Essendo un valore fisso, quindi, il PCV riduce il suo impatto quando i consumi crescono, mentre pesa maggiormente quando i consumi sono bassi.

Un esperto può facilmente individuare la tariffa con il giusto rapporto tra prezzo della materia prima e PCV per garantire il risparmio sulle bollette.

Dove si trova il PCV nella bolletta?

Il Prezzo di Commercializzazione e Vendita non ha una sua voce dedicata nella bolletta sintetica, ma semplicemente viene accorpato nella voce Spesa per la materia energia. Il valore mensile del PCV può essere individuato nella bolletta dettagliata (che in alcuni casi va richiesta a parte o, per la maggior parte dei fornitori del libero mercato, è disponibile in download su portale o app del fornitore stesso), e si trova nel Quadro di dettaglio, nella sezione Quota fissa della Spesa per la materia energia.

Come detto in precedenza, il valore, espresso in €/anno, si trova facilmente nelle condizioni contrattuali con il proprio fornitore. Per il mercato tutelato, invece, ecco di seguito i valori di PCV autorizzati dall’Autorità ARERA

PCV nel Mercato Tutelato  primo Trimestre 2022

UtenzaCosto
Utenze Domestiche65,43€/anno
Utenze Business e Altri Usi124,70/anno
Costo mensile in Bolletta Domestica5,45€/mese
Costo mensile in Bolletta Business o Altri Usi10,39€/mese