Le Migliori Tariffe 2018 per la Luce e l’Energia Elettrica

Le Migliori Tariffe 2018 per la Luce e l’Energia Elettrica

Luce ed energia elettrica, potremmo mai vivere senza?

Per noi che siamo abituati ai lussi di una vita con l’energia elettrica a portata di mano non è nemmeno lontanamente pensabile poter vivere senza un contratto luce che soddisfi ogni nostra esigenza. Elettrodomestici, illuminazione, impianto di riscaldamento, connessione internet, sono tutte comodità di cui non riusciremo mai a fare a meno. Ecco perché è bene aver presente nei dettagli l’attuale situazione in tema di offerte luce, soprattutto nell’ottica del prossimo totale passaggio al mercato libero (datato 1° luglio 2019), con il quale ognuno è e sarà libero di scegliere autonomamente l’operatore che più gli piace, senza vincoli dettati dall’AEEG, secondo le condizioni di contratto più convenienti ed in base alle singole abitudini di consumo.

Costi dell’elettricità: da cosa dipendono?

Il prezzo dell’energia elettrica non deve per forza di cose essere sempre il medesimo e questo dipende da alcuni fattori. Si parla in particolare di differenze che riguardano i consumi di elettricità durante i diversi giorni della settimana e nelle singole fasce orarie. Le tariffe quindi si possono distinguere in mono-, bi- e multi-orarie. Nel primo caso non si avranno variazioni per ciò che concerne il prezzo dell’energia elettrica, mentre nel secondo e nel terzo caso i costi varieranno in base alle specifiche ore e ai giorni durante i quali l’energia stessa verrà consumata.
A ciò si vanno ad aggiungere i cosiddetti “costi fissi”, che possiamo visualizzare in bolletta e riguardano i vari servizi di installazione dei contatori, la loro gestione periodica, i servizi di trasporto e le varie imposte di sistema.

L’individuazione del miglior operatore passa attraverso una scelta consapevole

Prima di decidere tra le tante offerte presenti sul mercato riguardanti l’energia elettrica è necessario informarsi al meglio sulle opportunità e sulle condizioni che ciascun operatore offre con le proprie tariffe luce. Si parte senz’altro dalla stima dei consumi standard, calcolabile tenendo conto di alcuni semplici parametri, che qui esplicitiamo sotto forma di domande:

  • Quante persone abitano in casa e quindi da quanti individui è composto il nucleo famigliare?
  • Di che tipologia di abitazione si tratta?
  • Quanti e quali elettrodomestici sono presenti all’interno dell’abitazione?
  • Qual è lo specifico comune di appartenenza?

Rispondendo a queste domande e rivolgendosi magari ad un esperto che possa confermare, ed eventualmente correggere, i nostri calcoli è possibile giungere ad una conclusione che indirizza il consumatore verso una delle tariffe luce presenti attualmente sul mercato. Riuscire ad individuare la fornitura elettrica perfetta è il metodo più semplice per risparmiare più di qualche euro. Quando si punta alla scelta di un operatore è bene ricordare che esistono pro e contro a seconda che si scelga l’una o l’altra azienda. Ad esempio, optando per compagnie più grandi ed affermate si ottengono sicuramente maggiori garanzie, ma spesso le realtà giovani ed in espansione sono in grado di dare al cliente un’assistenza più attenta e flessibile, servizi all’avanguardia e soprattutto tempi di attesa estremamente più corti. Sta ad ognuno di noi scegliere ciò che più ci attira e ci trasmette tranquillità.

Tre operatori a confronto: EVIVA, Sorgenia e Eni

La prima delle tre tariffe luce è offerta da Eviva Spa, fornitore di energia elettrica che propone il suo prodotto chiamato nella fattispecie Eviva Facile. Parliamo di una tipologia di contratto a prezzo fisso, che va quindi a bloccare il prezzo della materia prima per tutta la durata del contratto, escludendo le altre voci facenti parte della bolletta. La tariffa è quella monoraria ed il prezzo proposto a listino è di 0,0394 €/kWh, per una spesa mensile di 41,93 € ed una spesa annuale che raggiunge i 503 €. Chi dovesse decidere di attivare questa particolare offerta ha a disposizione per i pagamenti sia l’opzione dell’addebito bancario che quella del bollettino postale.

Sorgenia Spa, come fornitore luce, ha messo a punto l’offerta denominata Next Energy Luce, anch’essa basata su un contratto a prezzo fisso e su una tipologia di tariffa monoraria. Il prezzo di 0,0745 €/kWh è “all inclusive”, ossia è comprensivo di tutti i punti che costituiscono la cosiddetta “Materia Energia”, dal dispacciamento agli oneri accessori e di commercializzazione, passando per perdite di rete ed ovviamente per la componente energia vera e propria. La spesa mensile calcolata sui consumi di una famiglia media è di 41,74 €, mentre quella annuale di 500 €. I pagamenti devono essere versati esclusivamente tramite addebito bancario.

L’offerta Eni si distingue tra Scelta Sicura e Scelta Sicura Bioraria e fa parte di quel pacchetto di tariffe luce che prevedono un prezzo fisso. Nel primo caso abbiamo una tariffa monoraria, con prezzo fisso di 0,0407 €/kWh ad unica fascia. Nel secondo caso la tipologia di tariffa è la bioraria ed il prezzo oscilla dagli 0,0393 per la fascia F2-F3, agli 0,0438 €/kWh per la fascia F1. Nel caso si decida di aderire ad una di queste tariffe luce, la modalità di pagamento offerta è esclusivamente quella che avviene tramite addebito bancario. La spesa mensile è di circa 41,90 € al mese per entrambe e di poco più di 500 euro per un anno di fornitura elettrica.


Tabella Comparativa Migliori Tariffe Luce

Fornitore Nome Tariffa Prezzo €/kWh Prezzo/Mese Prezzo/Anno
Eviva Eviva Facile 0,0394 €/kWh 41,93 € 503 €
Sorgenia Next Energy Luce 0,0745 €/kWh 41,74 € 500 €
Eni Scelta Sicura 0,0407 €/kWh 41,90 € 500 €
Eni Scelta Sicura Bioraria 0,0393 €/kWh F2-F3 – 0,0438 €/kWh F1 41,90 € 500 €

Usa il Comparatore per trovare la Migliore Tariffa Luce

Per concludere, alcuni consigli

Infine è d’obbligo precisare che non è possibile dare indicazioni in merito ad un’offerta migliore sotto tutti i punti di vista e che vada bene indistintamente per qualsiasi tipologia di consumatore. Dipende ovviamente da quei parametri di cui si è parlato in precedenza e da ciò che una famiglia può permettersi. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un consulente che possa indirizzare il cliente verso le tariffe luce che, in quel determinato momento, appaiono le più convenienti. Può anche capitare che successivamente vengano lanciate sul mercato nuove stuzzicanti offerte luce, ecco perché è sempre bene dare un’occhiata al Web e tenersi informati sulle novità in termini di fornitura elettrica.