Soluzioni efficaci per abbassare la bolletta del Gas

Risparmiare sulla bolletta del gas significa cercare di abbassare le bollette, e i modi per ottenere questo risultato sono sostanzialmente due: pagare meno il gas e ridurre i consumi. Se per la prima soluzione basta utilizzare un comparatore di offerte e richiedere un preventivo, la seconda invece comporta impegno, volontà e qualche investimento.

 

Consiglio n°1: usare le pompe di calore per estrarre calore dall’ambiente circostante

Pompe di Calore

Le pompe di calore permettono di utilizzare l’energia rinnovabile dispersa nell’ambiente, sia essa l’aria esterna che le eventuali falde acquifere, o direttamente sfruttando l’energia geotermica del sottosuolo. Per generare calore o per raffreddare l’ambiente utilizzano comunque energia elettrica o combustibili fossili, ma in maniera nettamente più efficiente, ovvero con minore energia rispetto ad una caldaia tradizionale. La pompa di calore con scambio aria aria è quella meno costosa, e necessita di meno lavori in casa, ma la sua resa scende considerevolmente quando l’aria esterna scende al di sotto dei 5/7 gradi centigradi. Nelle località più fredde conviene dotarsi di uno scambio aria acqua, o andare a sfruttare direttamente il calore del sottosuolo. L’investimento iniziale è ammortizzabile in meno di dieci anni, grazie anche alle detrazioni fiscali del 65%.

 

Consiglio n°2: abbassare le bollette dotandosi di un impianto solare termico

Solare Termico

L’impianto solare termico abbinato ad una caldaia a gas tradizionale, consente di risparmiare davvero molto sulla bolletta del gas. Il costo di questo impianto si aggira intorno ai 1.000 euro al metro quadro, che va moltiplicato per i 4 metri di un impianto per una famiglia media. L’investimento iniziale è ammortizzabile sia tramite le detrazioni fiscali, sia con il conto termico. I pannelli si possono installare pressoché ovunque e non è strettamente necessario che essi vengano rivolti verso Sud, inoltre il loro peso è estremamente ridotto, e riescono a produrre acqua calda anche nei mesi invernali. Abbinati ad una caldaia possono far abbassare le bollette fino al 70%.

Per descrivere brevemente il principio di funzionamento e permettere di avere un’idea di base su come riescano a lavorare, basta sapere che nei tubi dentro ai pannelli circola un gas sotto pressione in grado di assorbire il calore della radiazione solare. Un compressore poi trasferisce questo calore direttamente all’acqua dell’impianto. Esistono anche altri tipi di pannelli solari e per questa ragione il consiglio è sempre quello di richiedere un preventivo, se si fosse realmente interessati a questa forma di risparmio energetico. Senza approfondire oltre, basta sapere che non è necessario avere una temperatura estremamente elevata all’esterno per fare aumentare la temperatura dell’impianto. I pannelli solari termici sono inoltre in grado di assorbire il calore indiretto da entrambi i lati. Vengono garantiti per circa 30 anni e sono molto resistenti agli urti e quindi anche alla grandine.

 

Consiglio n°3: Sostituire i vecchi infissi conviene sempre

Infissi Alluminio a Taglio Termico

Una casa dotata di infissi vecchi disperde molto calore verso l’esterno. In questo caso il problema non riguarda solamente il costo della bolletta, ma se si prende in esame un locale con un’ampia metratura di finestre, la temperatura interna sarà sempre piuttosto bassa. Cambiare gli infissi permette quindi di risparmiare sulla bolletta del gas, ma anche di aumentare il comfort della casa. Il ritorno economico di questo investimento non è elevato, ma il benessere e la salute non hanno prezzo. Non va dimenticato che i vantaggi si avranno anche in estate, quando è invece necessario tenere fresca la propria abitazione, andando quindi a risparmiare corrente elettrica per la climatizzazione.

Anche la sostituzione degli infissi rientra nelle agevolazioni fiscali alle quali si può accedere. Grazie a questo consiglio non si formeranno più condense e muffe in casa e i locali con ampie vetrate potranno essere utilizzati anche nei mesi più freddi. Il consiglio è quello di puntare su infissi in PVC dotati di doppi vetri, i quali non richiedono una manutenzione come quelli in legno.

Se l’investimento iniziale per sostituire i vecchi infissi fosse troppo oneroso, è possibile iniziare a risparmiare anche semplicemente applicando agli infissi delle strisce adesive in gomma, acquistabili presso il ferramenta o in un supermercato di bricolage e sigillando le fessure con del normale silicone.

 

Consiglio n°4: Risparmiare installando le valvole termostatiche sui termosifoni

Valvole Termostatiche

In un sistema di riscaldamento tradizionale, la quantità di acqua calda che circola in un calorifero sarà la stessa per tutto l’impianto. In passato, specialmente nei condomini, il sistema di termoregolazione più utilizzato era quello di aprire la finestra, in quanto gli inquilini dei piani più bassi ricevevano una quantità di calore maggiore rispetto a quelli dei piani più alti. La valvola termostatica è nata per permettere di rendere semi indipendente il sistema di riscaldamento condominiale, ma trova applicazione anche nelle abitazioni singole. Il principio di funzionamento è quello di mantenere la temperatura del locale costante, andando a regolare la quantità di acqua calda in entrata nel calorifero. In un sistema condominiale, viene poi abbinata ad un contabilizzatore di calore, il quale permette di ripartire le spese di riscaldamento.

L’installazione di una valvola termostatica può costare complessivamente da 50 a 100 euro a singolo calorifero e permette di risparmiare sulla bolletta del gas una cifra considerevole, se ben utilizzata.

 

Consiglio n°5: Cambia fornitore di gas metano e risparmia sulle bollette

Comparatore Tariffe Gas

Se sono passati un po’ di anni dall’ultimo controllo della vostra tariffa sulla fornitura di gas metano, c’è la concreta possibilità di poter risparmiare sulla bolletta del gas cambiando il fornitore o almeno la tariffa.

Il mercato libero ha permesso a tanti operatori di formulare le proprie proposte e mediante un comparatore di offerte è possibile trovare la tariffa che più si adatta alle proprie esigenze, magari andando a sfruttare particolari promozioni. Successivamente, basta richiedere un preventivo personalizzato e si potranno valutare gli effettivi risparmi sulla bolletta. Il risparmio rispetto alla tariffa di maggior tutela può arrivare anche al 10% sul totale della bolletta del gas.

 

Consiglio n°6: Combatti gli sprechi di calore con dei piccoli accorgimenti

Risparmiare sulla bolletta del gas

Per alcuni saranno solo dei promemoria, mentre per altri potranno essere di grande aiuto. Si tratta di una serie di consigli per ridurre gli sprechi e ottenere un grande risparmio, sommando tante piccole cose:

  • utilizzare dei riduttori di flusso nei rubinetti, acquistabili presso qualsiasi ferramenta, si può consumare meno acqua calda
  • installare dei fogli isolanti dietro i termosifoni, permette di ridurre la quantità di calore dispersa dai muri verso l’esterno; va ricordato inoltre di non mettere mai nulla sopra ai caloriferi, in quanto la loro funzionalità è data proprio dal passaggio dell’aria al loro interno, dal basso verso l’alto
  • mantenere una temperatura in casa attorno ai 19 gradi, permette di risparmiare sulla bolletta del gas, ma anche di stare meglio in salute; una temperatura troppo alta infatti non fa bene al corpo umano
  • cambiare l’aria in casa è una sana abitudine, ma conviene farlo al mattino presto o meglio ancora, nel periodo della giornata in cui i caloriferi sono spenti
  • chiudere i termosifoni nei locali poco utilizzati può far abbassare di molto la bolletta del gas.

 

Per finire, non si deve dimenticare che la classe energetica di un’edificio viene calcolata mediante alcuni calcoli matematici, che tengono conto di quanta energia serve per riscaldare l’edificio stesso. Ogni investimento messo in atto per risparmiare sulla bolletta del gas, avrà il beneficio di far accrescere questo valore e quindi aumenterà di conseguenza il valore dell’immobile stesso.