Nuovi Aumenti sulle Bollette di Luce e Gas Metano a partire da Gennaio

Da gennaio rincari in bolletta di luce e gas metano

Da gennaio sono previsti aumenti sulle bollette e come riferisce l’Autorità per l’energia e per il gas l’aumento sarà del 4,7% per il gas e dello 0,9% per l’energia elettrica. I rincari entreranno in vigore nel corso del primo trimestre del 2017 ma, nonostante si tratta di percentuali in rialzo, ci sarà ugualmente un effettivo risparmio rispetto all’anno precedente. I prezzi saranno comunque ancora più bassi grazie al mercato libero e il risparmio complessivo annuale sulle bollette potrà raggiungere i 155 euro.

Aumenti sulle bollette del gas

L’ultimo aumento del gas è avvenuto ad Ottobre 2016 e ha visto registrare sulle bollette un rincaro dell’1,7%. La decisione di un ulteriore rialzo del 4,7% determinerà un aumento per circa 40€ sui sulla spesa delle famiglie. Gli aumenti per il gas sono stati determinati dall’aggiornamento della componente relativa ai costi di approvvigionamento della materia prima: a dirlo è l’Autorità, che ha spiegato i motivi del rialzo, dovuti ai rincari delle quotazioni del gas registrate nei mercati all’ingrosso in Italia e in Europa nel prossimo trimestre, causati anche dagli effetti della maggiore richiesta dei mesi invernali.
Nonostante questi aggiustamenti al rialzo sulle tariffe del gas, l’aumento sul prezzo deciso per Gennaio 2017 chiude un periodo di abbassamento delle tariffe che si è protratto per ben tre anni. A dimostrare la riduzione dei prezzi sul gas sono i dati di gennaio 2016, quando l’Autorità aveva deciso un -3,3% mentre vi era stato un taglio dello 0,3% a Gennaio 2015. Tranne il 2014 che non si sono registrate modifiche, gli ultimi rincari si sono avuti a Gennaio 2013, quando le tariffe si sono alzate del +1,7% e a Gennaio 2012 in cui si è registrato un rialzo con il +2,7%).

Rincari sulle bollette della luce

Anche per la luce l’AEEGSI ha deciso di ritoccare le tariffe, anche se di poco. Infatti, la variazione decisa dall’Autorità è dello 0,9%, che determinerà rincari sulle bollette di circa 5€ annui per una famiglia tipo ’, ma comunque un dato sempre inferiore rispetto ai 12 mesi dell’anno precedente. Dai dati risulta un risparmio sulle bollette complessive della luce di circa 8 euro.
La decisione presa dall’Autorità per quanto riguarda i rincari sull’energia elettrica nel prossimo trimestre è stata motivata soprattutto dall’aumento della componente a copertura dei costi di acquisto sul mercato italiano all’ingrosso, collegato con gli altri mercati elettrici continentali che hanno avuto forti rialzi. Questo aumento è comunque stato compensato dal calo dei costi di dispacciamento. Per quanto riguarda le componenti relative alle tariffe di rete e agli oneri generali di sistema, anche queste si sono bilanciate, anche per gli effetti del secondo ‘gradino’ della riforma delle tariffe elettriche riservata ai clienti domestici. Così come per il gas, anche per l’energia elettrica gli aumenti per il primo trimestre del 2017 mettono fine a due anni di prezzi in calo. A parte le riduzioni nel gennaio del 2016 e del 2015, i rincari sull’energia elettrica si erano avuti nel 2012, quando era stato effettuato un rialzo decisamente eccessivo del 4,9% sul prezzo dell’energia del mercato tutelato, e a Gennaio del 2014, quando c’è stato un ulteriore ritocco dello 0,7%.

Il risparmio annuale sulle bollette è assicurato passando al mercato libero

Come abbiamo visto, nonostante i rincari decisi dall’Autorità per il gas e l’energia elettrica, chi deciderà di passare al mercato libero potrà usufruire di notevoli risparmi sulle bollette. Infatti, se si mettono a confronto i prezzi attuali che i fornitori di luce e gas del mercato libero propongono, una famiglia tipo può anche ottenere un risparmio di 105€ sul gas naturale, mentre può risparmiare anche fino a 54€ all’anno sulle bollette della luce. Un bel risparmio se si considera che con le tariffe decise dall’AEEGSI sulla luce si risparmiano 8€ e sul gas 71€.

Quindi, a conti fatti, con il passaggio al mercato libero il risparmio totale tra bollette di luce e gas è di ben 155€ e ogni cliente può decidere personalmente a chi affidarsi. Un consiglio a chi decide di cambiare operatore per le forniture è quello di individuare le proposte luce e gas più adatte alle proprie esigenze e confrontare sempre le tariffe per non avere brutte sorprese.

Comparatore Tariffe Luce Comparatore Tariffe Gas