Così Realistico da Sembrare Vero e Far Capire che gli Sprechi di Energie Sono Reali e Consistenti

Palazzo Ghiacciato a Milano: #odiamoglisprechi

MILANO – Un evento straordinario creato dall’agenzia M&C Saatchi ha tenuto impegnati tanti milanesi ma anche i media che hanno scatenato un tam tam tale da fare pubblicità del tutto gratuita a qualcosa che da finto è stato scambiato per pura realtà. Di cosa stiamo parlando? Nientemeno che del mistero che ha avvolto la facciata dello storico palazzo che ospita il locale Radetzky a Milano, in Largo La Foppa, una campagna pubblicitaria ideata dall’agenzia M&C Saatchi, per il commitente E.ON Energia, che ha avuto l’idea di avvolgere il palazzo in una coltre polare, una visione spettacolare che balza agli occhi degli spettatori appena usciti dalla metropolitana di Moscova! La visione è a dir poco irreale: la facciata è avvolta interamente in uno spesso strato di ghiaccio che copre finestre e davanzali e scende dai piani alti per alcuni metri. Sembra quasi che un inquilino abbia dimenticato l’aria condizionata accesa da diversi mesi!

 

La visione polare del palazzo non poteva passare inosservata

Numerosi sono stati i passanti che meravigliati da questa scena si sono chiesti cosa potesse essere accaduto: in pochi minuti il quartiere è andato in tilt e la notizia si è diffusa rapidamente senza però trovare alcuna spiegazione al mistero. Anche l’intervento dei finti pompieri ha reso l’evento assolutamente credibile e non sono comunque mancati foto e selfie che hanno immortalato le scene. Ancora una volta le trovate pubblicitarie di M&cSaatchi hanno dimostrato la straordinaria creatività dell’agenzia e hanno trasformato lo spot #odiamoglisprechi in un evento a cui molti hanno davvero creduto. Sotto tutta questa grandiosa scenografia di incredibile impatto visivo c’è invece un messaggio chiaro e di grande importanza che E.ON, azienda di energia, ha voluto dare per riflettere sugli sprechi.

 

Una performance straordinaria, di grande impatto visivo

La spettacolare performance è stata il momento clou della campagna #odiamoglisprechi lanciata a fine novembre su tutti i media, dalla tv alla radio alla carta stampata. E.ON ha voluto far riflettere tutti sullo spreco dell’energia, intesa anche come spreco di tutto ciò che coinvolge l’individuo e quindi non solo gas e luce, ma anche talento, tempo e passione.

Il messaggio è un invito chiaro a modificare uno stile di vita che oramai non è più sostenibile. L’obiettivo della campagna #odiamoglisprechi sembra che sia stato raggiunto e pare che la soddisfazione degli organizzatori per la straordinaria campagna di ambient marketing sia stata grande: è stato infatti calcolato che sono stati circa 3 milioni i contatti su Twitter che hanno chiesto spiegazioni sul mistero del palazzo ghiacciato. Il progetto è stato davvero molto originale e molti hanno definito lo spot #odiamoglisprechi un’opera d’arte, sicuramente un po’ bizzarra, ma molto forte, capace di lasciare il segno.

 

Un progetto provocatorio ma che ha sensibilizzato sugli sprechi di Luce e Gas

Il progetto ideato da M&C Saatchi per E.ON ha sfruttato quella linea sottile che esiste tra realtà e finzione e ha dato i suoi frutti suscitando reazioni di grande stupore scaturite dalla convinzione che si trattasse di un evento reale. Di conseguenza, scoprire che si è trattato di una finzione ha lasciato tutti molto sorpresi, ma ha instillato una profonda riflessione sugli sprechi che facciamo quotidianamente senza neanche accorgercene.

L’esagerazione proposta in questa campagna ha reso evidenti gli sprechi di energia e ha sensibilizzato il pubblico. L’evento, in scena da lunedì 12 dicembre e per tutta la settimana, è stato promosso da famosi personaggi televisivi: tra questi vi sono Rudy Zerbi, Filippa Lagerback e Alessio dei The Show, ma anche celebri social influencer come Sofia Viscardi e Il Milanese Imbruttito.

 

Tariffe Luce Convenienti Tariffe Gas Metano Convenienti