Accumulo Fotovoltaico

Che cosa ci spinge ad installare un impianto fotovoltaico sul tetto della nostra casa? Oltre al piacere di aderire alle istanze ecologiche che favoriscono l’impiego di energie rinnovabili, il principale obiettivo è quello di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità.

Batterie di Accumulo per Fotovoltaico per Abbassare le Bollette

Ma siamo sicuri che il nostro impianto ci assicuri tutto il risparmio che desideriamo? Probabilmente no. E uno dei motivi da cui ciò può dipendere è la mancanza di un adeguato sistema di accumulo dell’energia prodotta. In questo articolo analizzeremo caratteristiche e vantaggi di un impianto fotovoltaico con accumulo garantito dall’impiego di batterie.

 

Le esigenze legate all’utilizzo di un sistema di accumulo per FV

Il grande vantaggio offerto da un impianto fv è certamente rappresentato dall’autoconsumo, che dà la possibilità di utilizzare i comuni elettrodomestici impiegando l’energia elettrica prodotta dall’impianto, senza passare per quella che ci verrebbe fornita dalla rete pubblica. Ma ciò, come noto, è possibile soltanto durante le ore di produzione dell’energia solare, quelle diurne.

In molti, per questo motivo, hanno scelto di aderire alle tariffe proposte dal Gestore del Servizio Elettrico (GSE), che consentono di effettuare il cosiddetto scambio sul posto: l’energia prodotta e non utilizzata in autoconsumo viene immessa nella rete pubblica, in cambio di un compenso da parte del Gestore. Il problema è che il valore di questo compenso è inferiore al costo che ha l’energia elettrica prelevata dalla rete nelle ore in cui non è possibile ricorrere all’autoconsumo.

Le batteria di accumulo come soluzione per massimizzare l’Autoconsumo

Come ottimizzare, allora, la produzione di energia ottenuta col fotovoltaico, senza sprecarla e senza procedere allo scambio sul posto? Come sfruttare l’energia solare anche nelle ore notturne? Ecco che vengono in soccorso di queste esigenze le batterie di accumulo, che potremo implementare nel nostro sistema fotovoltaico sia al momento dell’installazione che successivamente, su un impianto già esistente.

 

Il corretto dimensionamento degli Accumulatori per fotovoltaico

Una volta stabilito di includere le batterie nel proprio sistema fotovoltaico, occorre comprendere quale sia il corretto dimensionamento delle stesse.

Una batteria sottodimensionata, infatti, non consentirebbe di raggiungere lo scopo prefisso di utilizzare l’energia prodotta ma non autoconsumata nelle ore notturne o nelle giornate nuvolose.

Un sovradimensionamento dell’impianto di accumulo, per contro, comporterebbe una spesa eccessiva rispetto alle reali potenzialità del sistema.

Conoscere le proprie abitudini e i propri consumi

Scopriamo quindi quali sono i fattori che determinano il corretto dimensionamento delle batterie. In primo luogo, è necessario individuare il proprio fabbisogno di energia. Per fare ciò, occorre una semplice operazione pratica, che verrà inevitabilmente svolta in maniera diversa da soggetto a soggetto. Occorre infatti prevedere quali elettrodomestici si intende usare nelle ore notturne, e per quanto tempo.

Così, ognuno deve buttar giù una lista, inevitabilmente approssimativa, in cui elenca gli apparecchi da utilizzare ed il relativo tempo di impiego. E’ inevitabile che le esigenze cambino a seconda della composizione del nucleo familiare, a tacere delle necessità del tutto differenti legate all’utilizzo di impianti installati ad uso aziendale. Una volta programmato, a grandi linee, l’impiego di frigorifero, lavatrice, lavastoviglie, aspirapolveri, Tv color vari e ovviamente apparecchi per l’illuminazione, andrà verificato il loro consumo in Watt: si tratta di un dato facilmente rintracciabile sulla targhetta di ciascun elettrodomestico.

Per fare un esempio pratico, se si prevede di utilizzare due lampadine da 60W per tre ore ciascuna, il fabbisogno di energia sarà pari a 2 x 60 x 3 = 360 Wh. Per utilizzare, invece, per un paio d’ore un Tv da 120 watt, occorreranno 240 Wattora. Una volta effettuata la somma del fabbisogno relativo ad ogni apparecchiatura elettrica (nel nostro semplice esempio: 360 +240 = 600 W), si rende necessaria una facile operazione matematica.

 

Come individuare la capacità dell’Accumulatore per FV

Supponiamo di orientarci per l’acquisto di una batteria da 12 Volt (l’alternativa è quella di un modello a 24 Volt). Sarà sufficiente dividere il fabbisogno complessivo misurato in Wattora per la tensione della batteria espressa in Volt, nel nostro esempio pari a 12. Il risultato, in questo caso, sarà 600 / 12 = 50 Ah. Tale risultato viene misurato in Amperora, unità con la quale si misura la capacità di una batteria, che è per l’appunto il dato che stiamo cercando. La capacità delle batterie rappresentare il corretto dimensionamento dell’accumulatore da acquistare e viene evidenziato sulla confezione e sulla targhetta apposta direttamente sulla batteria.

Attenzione, però. Nella scelta delle batterie è importante tenersi un po’ “larghi” riguardo al valore così individuato. Nell’utilizzo delle batterie, infatti, è sempre sconsigliato eseguire la scarica totale della batteria. Per tale motivo, spesso gli impianti vengono dotati anche di appositi regolatori di carica.

In particolare, una batteria al litio è in grado di fornire energia per circa l’80% del suoi ciclo di carica e scarica, mentre una batteria al piombo o al piombo/gel può essere scaricata soltanto fino al 50% della propria capacità.

 

Nell’esempio sopra individuato, la capacità della batteria al piombo più corretta da scegliere sarà pertanto pari a 100Ah, poiché garantisce una scarica fino a 50 Ah, che è appunto il valore individuato nell’esempio.

Va infine evidenziato che, sebbene le batterie al litio garantiscano un ciclo di scarica più ampio, esse comportano un costo iniziale maggiore rispetto a quelle al piombo, assicurando, per contro, una durata nel tempo più lunga (10 anni circa, contro i 5 delle batterie al piombo).

Rivolgersi ad un installatore qualificato può essere ovviamente la soluzione migliore per capire quale può essere la migliore soluzione di accumulo per fotovoltaico in base alle proprie esigenze.

 

Scopri quanto puoi risparmiare sulle bollette con un Impianto Fotovoltaico con Accumulo

 Simulatore Impianto Fotovoltaico con Accumulo

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?

Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)

 

Salva