Valvole Termostatiche e Contabilizzatore: a Dicembre scatta l'obbligo

Per chi vale l’Obbligo della Termoregolazione? Chi invece ne è escluso?

Dal 31 dicembre 2016, singole unità immobiliari e condomini saranno tenuti a installare specifici dispositivi per la contabilizzazione e la termoregolazione del calore. A stabilirlo è il testo del decreto sull’efficienza energetica 2012/27/UE, recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri.

 

Termoregolazione per i Riscaldamenti Centralizzati: si avvicina la scadenza prevista dalla legge

Siamo arrivati vicino al termine previsto dalla legge per l’installazione su ciascun termosifone della propria abitazione delle valvole termostatiche e del contabilizzatore (fissato stabilmente sul termosifone così da evitare eventuali manomissioni). Attraverso questi dispositivi è possibile regolare la temperatura (da settare tra 0 a 5, dove 3 e 4 rientrano fra le posizioni di comfort) e quantificare il calore effettivamente consumato. Pertanto, per tutti gli italiani che possiedono nelle proprie abitazioni il riscaldamento centralizzato (ad eccezione, quindi, di quelli autonomi) scatterà l’obbligo tassativo della termoregolazione. Una scadenza questa che sta mobilitando tutti i condomini e gli amministratori che ancora non si sono adeguati, perché i tempi sono ancora più stretti di quelli previsti dalla legge.

L’installazione dei dispositivi idonei, infatti, deve essere compiuta necessariamente quando gli impianti non sono attivi e, secondo quanto stabilito dalla legge, già dal 15 ottobre 2016 sarà possibile accendere i termosifoni.

Il rischio per gli inadempienti o i ritardatari è di incappare in pesanti sanzioni pecuniarie, che vanno da un minimo di 500 a un massimo di 3.000 euro per unità immobiliare, secondo le disposizioni previste dalle varie Regioni.

 

Nuove tabelle di riparto dei consumi

Come riferito da Pier Paolo Bosso, avvocato di Confedelizia, il calcolo delle nuove tabelle ora è molto più complesso poiché bisogna prendere in considerazione parametri inediti, come le dispersioni delle colonne di distribuzione, l’esposizione degli appartamenti al sole, la quota di consumo volontario e involontario, o come la presenza di nuovi infissi. Per tale ragione, il calcolo dovrà essere eseguito solo da professionisti (così come stabilisce la normativa UNI 10200) con spese che si andranno a sommare a quelle della progettazione, dell’eventuale certificazione energetica degli stabili e agli interventi idonei per contenere le dispersioni.

 

Ma quanto ci costa l’Installazione di Valvole Termostatiche e Contabilizzatori?

Secondo le associazioni dei consumatori, la spesa media che si andrà ad affrontare, sommando l’acquisto e l’installazione di pacchetti con valvola termostatica e contabilizzatore, è compresa fra 100 e 120 euro + Iva a termosifone. In pratica, prendendo come riferimento un appartamento di 80 mq in cui sono presenti 6 termosifoni, occorreranno più di 1.000 euro per tutti gli interventi necessari, compresi i costi per conformare le pompe di circolazione dell’impianto, che devono passare dalla tipologia a portata fissa a quella variabile. Per ogni contabilizzatore, inoltre, la lettura annuale prevista ha un costo di circa 5 euro. Nei casi di contabilizzazione diretta, invece, i prezzi salgono a 200 euro per il ripartitore unico installato in ciascun appartamento (installazione e Iva escluse).

 

Un aiuto dalle agevolazioni fiscali

Per far fronte alle spese è possibile comunque ottenere un rimborso e recuperare il 50% sui costi sostenuti per l’adeguamento per un importo massimo di 96000 euro. Queste agevolazioni, tuttavia, sono richiedibili a patto che i dispositivi vengano installati senza che l’impianto di climatizzazione invernale sia sostituito, integralmente o solo in parte. In caso di sostituzione con impianti geotermici a bassa entalpia o con pompe di calore ad alta efficienza energetica, si avrà una detrazione del 65% dei costi sostenuti su una spesa non superiore a 30000 euro.

 

Lo scopo della normativa sulla Termoregolazione

L’obiettivo principale della nuova legge sull’obbligo valvole termostatiche e contabilizzatori è di rientrare nel Protocollo 20-20-20. Questo prevede che entro il 2020 siano ridotte del 20% le emissioni di gas serra, s’innalzi del 20% la quota di energia proveniente da fonti rinnovabili e si ottenga un risparmio energetico del 20%. Tutto questo, fra l’altro, è reso possibile abbassando la temperatura generale anche di un solo grado (ad esempio dai 21 ai 20 gradi) e tale riduzione potrebbe generare un risparmio sui costi in bolletta di oltre 1000 euro annui. Tuttavia il condizionale è d’obbligo perché i risultati effettivi potranno essere valutati solo nel tempo.

 

La casistica degli esclusi

L’avvocato di Confedilizia, tuttavia, spiega che non tutti gli impianti centralizzati sono tenuti a munirsi di valvole e ripartitore. Questi, infatti, devono essere installati esclusivamente nel caso in cui la loro presenza sia indispensabile ai fini dell’efficienza e del risparmio energetico. Prima di ogni intervento, pertanto, è consigliabile compiere una diagnosi energetica sull’immobile in modo da evitare si spendere delle somme non necessarie e ritrovarsi i consumi raddoppiati.

Restano esclusi anche gli impianti in cui dovessero verificarsi degli “impedimenti di natura tecnica”, ossia dove l’operazione di adeguamento dell’impianto costerebbe troppo e sarebbe eccessivamente complicata. E’ il caso di ricordare, tuttavia, che una volta approvata la delibera dall’assemblea condominiale, nessuno può opporsi o proibire l’accesso dei tecnici nella propria abitazione.

Sebbene la legge dica che fa parte della classifica degli esclusi anche chi ha installato in casa il riscaldamento autonomo, quest’affermazione è solo in parte veritiera. In effetti, con l’entrata in vigore nel 2007 del decreto legislativo 192, è prevista l’installazione delle sole valvole termostatiche nei casi di sostituzione dell’impianto della caldaia, di nuove costruzioni o di ristrutturazione integrale dell’immobile.

 

Chiedi ad Abbassalebollette

Per ulteriori informazioni e chiarimenti sull’obbligo valvole termostatiche e contabilizzatori, non vi resta che contattarci e saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande. Abbassalebollette è sempre al vostro fianco per offrirvi un Checkup energetico gratuito, aiutarvi a trovare l’installatore qualificato migliore e chiarire ogni vostro dubbio in materia di energia elettrica, luce e gas.

 

Fonte:

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/07/25/16G00153/sg

 

Hai ancora dubbi o vorresti ricevere Subito un Preventivo?

Per conoscere i prezzi o solo per ulteriori informazioni, Compila Subito il Form in Basso

Saremo lieti di rispondere alle tue domande e di aiutarti a trovare sempre la migliore soluzione alle tue esigenze!

Acconsento al trattamento dei dati personali * (Privacy Policy)