Scegliere la Tariffa Giusta per Risparmiare su Luce e Gas

Trova Offerte Luce e GasRiuscire a trovare un’offerta conveniente per le forniture di luce e gas è di fondamentale importanza per ogni famiglia. Questo perché per permettere il funzionamento di tutti gli elettrodomestici, per riscaldarsi e cucinare, per curare la propria igiene e per svolgere tutte le attività domestiche non si può fare a meno di energia elettrica e gas. Questo comporta delle spese che, molto spesso, diventano il costo più pesante per una famiglia subito dopo il muto o l’affitto.

Nonostante le continue promozioni, sono ancora tanti gli italiani che non sanno cosa sia il mercato libero dell’energia o che sono diffidenti nei suoi confronti. Affidarsi al mercato libero può invece produrre notevoli risparmi sulle bollette, a patto che si scelga la tariffa giusta.

 

Scopriamo ora quali sono i passi necessari per trovare e scegliere serenamente la soluzione più adatta alle proprie esigenze familiari ed evitare brutte sorprese in bolletta.

 

Primo Passo: Individuare e Capire i Propri Consumi

Per poter trovare una tariffa conveniente, il primo passo è quello di conoscere bene i propri consumi. Per fare questo, è necessario leggere le proprie bollette e capire ogni singola voce presente.

Infatti, molto spesso si compie l’errore di pensare che il costo della bolletta sia interamente relativo alla corrente o al gas erogati, mentre bisogna subito chiarire che circa la metà del costo di una bolletta è legato a costi di distribuzione e imposte che sono uguali per tutti gli operatori.

Per capire meglio le singole voci presenti in bolletta, puoi approfondire l’argomento nelle nostre guide dedicate:

 

Secondo Passo: Capire la Differenza tra Mercato Libero e Servizio di Maggior Tutela

E’ importante capire da subito questa differenza, per evitare confusione e, soprattutto, per evitare di essere raggirati dai tanti “venditori” di contratti porta a porta o telefonici.

Fino a pochi anni fa, il mercato dell’energia elettrica e del gas era dominato da un unico fornitore nazionale. La liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica e del gas ha aperto la scena commerciale a molti altri protagonisti che si contendono il primato proponendo offerte luce e gas e tariffe a prezzi concorrenziali.

Alcuni operatori del mercato libero dell’energia sono, ad esempio, Enel Energia, Edison, Acea, Engie, Hera Comm, Eni Gas e Luce, Green Network, A2A, Gas Natural e tanti altri.

Per chi non volesse affidarsi ad uno di questi operatori, almeno fino al 2018, esiste il Servizio di Maggior Tutela, cioè una tariffa di base standard controllata e aggiornata trimestralmente dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico.

Per chi volesse quindi disdire un contratto con un operatore del mercato libero, esiste sempre la possibilità di tornare al Servizio di Maggior Tutela, sia per la luce che per il gas.

 

Terzo Passo: Confrontare le Migliori Offerte di Luce e Gas

Il sistema migliore per confrontare le varie offerte è utilizzare un comparatore di tariffe. Il vantaggio di questo sistema? Poter vedere i prezzi paragonati sulla base dello stesso profilo di consumi. In pratica, se si confrontano i singoli operatori, magari visitando i rispettivi portali, ognuno presenterà i prezzi in modo diverso.

Usando un comparatore, invece, il sistema effettua una simulazione di costo della bolletta per tanti operatori sulla base degli stessi parametri. Quindi a parità di consumi è facile capire quale tariffa conviene di più.

Comparatore Offerte Luce e Gas Abbassalebollette.it

I parametri per la comparazione di tariffe per l’energia elettrica

Il primo fattore di rilievo nel confronto delle offerte per la luce elettrica è di sicuro il consumo annuo espresso in kwh. Questo dato può essere trovato sulla propria bolletta o viene ricavato dal comparatore sulla base del numero di persone presenti in casa e  delle principali fonti di consumo domestico.

Il secondo fattore da tenere ampiamente in considerazione è la tipologia di tariffa desiderata. Esistono essenzialmente tariffe:

monorarie: in cui il costo della corrente resta uguale in tutte le ore della giornata;

biorarie: in cui il costo della fascia diurna, la F1, solitamente è più costosa delle fasce F2 ed F3, ovvero dei giorni pre-festivi e festivi e degli orari notturni. Per cui di notte e il sabato e la domenica la corrente costa meno.

A questo punto è fondamentale conoscere le proprie abitudini di consumo. Se si vive la casa esclusivamente di giorno è da preferire una tariffa monoraria. Se il giorno si è fuori, magari per lavoro, e i consumi si concentrano la sera e nei fine settimana, è sicuramente da prediligere una tariffa bioraria.

Infine ci sono fattori quali le modalità di pagamento o l’annullamento della corrispondenza cartacea che possono consentire l’accesso a particolari promozioni. Bisogna però fare attenzione, perché solitamente le promozioni sono valide solo per il primo anno, per cui la convenienza deve esistere a prescindere dagli sconti al momento della sottoscrizione.

 

I parametri per la comparazione delle tariffe per il gas metano

Per quanto riguarda il gas metano, il primo fattore da tenere in considerazione è il comune di residenza in cui è attiva l’utenza. Il costo del metano, infatti, varia molto non solo da regione a regione, ma anche da comune a comune, a seconda di alcuni fattori tra cui addirittura fattori altimetrici e climatici. Dopo aver compilato correttamente la sezione relativa alla posizione, è importante inserire il consumo di gas espresso in metri cubi (mc). Anche questo fattore può essere reperito direttamente in bolletta o calcolato dal comparatore sulla base delle persone presenti in casa e delle principali fonti di consumo domestiche.

Come nel caso delle tariffe per l’energia elettrica, la scelta di differenti modalità di pagamento o l’annullamento della bolletta cartacea possono ridurre ulteriormente il costo e abbassare di più la bolletta.

 

Quarto Passo: Farsi Consigliare da Consulenti Preparati e Professionisti

Nonostante i comparatori permettano di avere una panoramica completa e dettagliata del costo di ogni tariffa, la scelta può essere meno banale di quanto si creda.

Inoltre le procedure di attivazione possono contenere delle clausole sconvenienti sul lungo periodo. Per questo motivo, dopo aver individuato la tariffa che sembra rispondere meglio alle proprie esigenze, la scelta migliore è quella di richiedere il supporto di un consulente esperto e preparato, in grado di seguire passo passo l’intera procedura e offrire assistenza in caso di necessità.

Ovviamente non possono essere considerati consulenti preparati i call center che ripetutamente offrono telefonicamente contratti che sono convenienti solo per le loro tasche.

 

Seguendo questi quattro semplici passi diventa facile e sicuro trovare la migliore tariffa per la luce e per il gas.

 

Confronta subito le migliori tariffe per luce e gas presenti sul mercato!