Tariffe Luce e Gas

Risparmiare sulle Bollette si Può, Basta Sapere Come Fare

Trovare le offerte più convenienti per le forniture di luce e gas è fondamentale per ogni famiglia che intende usufruire dei comfort apportando significativi risparmi sulla spesa energetica. Infatti, è da tenere in considerazione che, per far funzionare tutti gli elettrodomestici, riscaldarsi e cucinare, e in generale svolgere senza alcun problema tutte le attività domestiche, non è possibile fare a meno di luce e gas metano. Negli ultimi anni numerose compagnie hanno stravolto l’iter dei contratti tradizionali e hanno portato innovazioni con la scelta delle tariffe del mercato libero, ma purtroppo ancora sono numerose le persone che non sanno come scegliere la compagnia più indicata alle proprie esigenze e che permetta loro di risparmiare realmente.

Come scegliere la tariffa migliore e risparmiare su luce e gas?

Ecco tre consigli su cui basarsi per scegliere la tariffa giusta.

 

Primo consiglio: individuare i propri consumi di Luce e Gas

Il primo passo per scegliere una tariffa conveniente è quello di conoscere bene i propri consumi. Per fare questo, occorre imparare a leggere le proprie bollette e capire cosa significa ogni singola voce presente sul documento. Infatti, l’errore più frequente è quello di pensare che il costo della bolletta riguardi solamente la luce o il gas erogati, mentre invece non è così.

E’ opportuno sapere che circa la metà del costo di una bolletta riguarda i costi di distribuzione e le imposte generalmente richieste da tutti gli operatori. Per approfondire e capire gli effettivi consumi proseguire leggendo la bolletta facendo attenzione che la luce è espressa in termini di kw mentre il gas in m3 (come leggere la bolletta della lucecome leggere la bolletta del gas). Inoltre, controllare se i consumi sono superiori durante il giorno o la notte, particolare importante che può influire sul cambio di abitudini o sulla scelta di una tariffa monoraria a scapito di una bioraria o viceversa.

 

Secondo consiglio: capire esattamente cosa vuol dire mercato libero e valutare promozioni e offerte in corso dei vari operatori utilizzando un comparatore di tariffe luce e gas

Da quando è subentrato il mercato libero molti utenti hanno trovato difficoltà a trovare la tariffa luce e gas ideale per i propri consumi, cosa che prima non succedeva poiché il fornitore era unico e dettava le tariffe a suo piacimento. La liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica e del gas ha invece aperto la competizione tra i vari operatori e ognuno di loro si contende il primato con tariffe di luce e gas di concorrenza. Tra gli operatori del mercato libero dell’energia vi sono Edison, Enel Energia, Acea, Engie, Hera Comm, Eni Gas e Luce, Green Network, A2A, Gas Natural e tante altre compagnie che operano sul territorio proponendo sempre nuove offerte.

Il modo migliore per scegliere la tariffa più indicata per i propri consumi che consenta di risparmiare in maniera notevole è quello di affidarsi ad un comparatore di luce e gas, un sistema che rivela in tempo reale le tariffe della propria zona di residenza. Il vantaggio di utilizzare un comparatore di luce e gas è quello di vedere i prezzi paragonati sulla base dello stesso profilo di consumi. Con il comparatore il sistema fornisce una simulazione sul costo della bolletta con i parametri comuni per i vari operatori. Guardando le tariffe proposte è facile scegliere quella più conveniente a parità di consumi.

 

Comparatore Tariffe Luce Comparatore Tariffe Gas

 

Terzo consiglio: cambiare operatore spesso oppure ritornare al servizio maggior tutela

Una delle soluzioni più adeguate per risparmiare sui costi delle bollette luce e gas è quella di cambiare spesso operatore, o perlomeno quando si trova una tariffa migliore di quella che si ha in corso. Chi invece non vuol saperne di affidarsi agli operatori del mercato libero può affidarsi al Servizio di Maggior Tutela, che opera con una tariffa di base standard controllata trimestralmente dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. Ma chi sceglie questa opzione deve anche sapere che non sarà valida ancora per molto: infatti, il servizio maggior tutela sarà disponibile fino al 2018, poi cesserà e ci sarà solo il mercato libero per tutti.

 

Ovviamente, per scegliere la tariffa migliore per le proprie esigenze, almeno per quanto riguarda la luce, è anche necessario tenere conto dei consumi relativi alle abitudini familiari: ad esempio, la tariffa bioraria e quella multioraria consentono di risparmiare se i consumi si concentrano nelle ore serali e durante il fine settimana, mentre con la tariffa monoraria il costo della corrente è uguale in tutte le ore della giornata.

Se proprio non si riesce a destreggiarsi tra i vari operatori per la ricerca della tariffa migliore per luce e gas, è consigliabile rivolgersi a consulenti professionisti che sanno come muoversi tra le varie offerte in corso. Inoltre, poiché le procedure di attivazione possono contenere delle clausole non proprio convenienti a lungo termine, dopo aver individuato la tariffa più indicata alle proprie esigenze è sempre consigliabile chiedere il supporto di un consulente esperto in grado di seguire la procedura e verificare che tutto sia a posto.

E’ chiaro che il consulente non deve fare parte di alcuna compagnia di luce e gas.